Pescara calcio: oggi la decisione del Viminale per l'agibilità dell'Adriatico

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1281

PESCARA. Nella giornata di ieri i delegati dell'Osservatorio del Viminale hanno compiuto il sopralluogo allo stadio Adriatico per stabilire l'agibilità o meno di quest'ultimo per la partita con la Juventus del 31 marzo.
In serata, la stessa commissione ha compilato e trasferito l'intera documentazione all'Osservatorio. In società c'è molta fiducia nel verdetto, rafforzata dalla convinzione di aver fatto il possibile per allineare l'impianto pescarese alle rigide norme del decreto Pisanu.
L'installazione dei tornelli è stata completata, le zone di prefiltraggio erano presenti ieri all'esterno dello stadio per la visita dei delegati del Viminale e le telecamere di sorveglianza, a detta del sodalizio di via Mazzarino, dovrebbero essere in numero sufficiente. Per quanto concerne le barriere, le stesse verranno montate solo un paio d'ore circa prima di ogni match casalingo del Pescara e dunque non andranno in alcun modo a disturbare la circolazione dei veicoli negli altri giorni della settimana. Tutto l'importo delle spese per l'adeguamento dell'Adriatico sono state a carico della società biancazzurra stessa, come d'altronde è previsto nella legge Pisanu. L'esborso economico, per quanto riguarda la Pescara calcio, è stato notevole.
Le probabilità che tutto sia in ordine sono alte, ad ogni modo entro oggi stesso dovrebbe esserci la decisione definitiva dell'Osservatorio del Viminale.
Capitolo biglietti.
Sono ormai in fase di esaurimento i tagliandi di Curva Sud, Nord e Distinti. Per questi tre settori ne sono rimasti solamente alcune centinaia. Per quanto riguarda la Tribuna Majella e le poltronissime la disponibilità è ancora ampia. Ottime notizie infine per i miniabbonamenti per le gare contro Juventus, Triestina ed Arezzo che hanno raggiunto la ragguardevole cifra di quasi 2.500 vendite. Questi, aggiunti ai 1.400 abbonati stagionali, faranno sì che nelle successive due gare in casa, i biancazzurri potranno essere sostenuti da almeno 4-5.000 spettatori. Decisamente un dato positivo in quanto esso va riferito ad una squadra penultima in classifica e staccata di ben dodici punti dal Verona quintultimo.
Infine, giornata tranquilla quella di ieri a livello societario. Non si segnalano particolari novità con Pincione che dovrebbe rilevare al più presto le quote societarie nelle mani dei quasi ex soci Giammarco, Galletti e Miccini. Con l'italo-americano, in società resta anche l'attuale vice presidente Di Giacomo.

Andrea Sacchini 29/03/2007