Pallamano. La Pharmapiù non riesce a superare Falconara: finisce 30 a 26

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

621


Quello che avevamo previsto, purtroppo si è avverato. La Pharmapiù Sport nella settimana passata, suo malgrado, si è allenata a ranghi ridotti e quindi ha dovuto pagare dazio perdendo una gara abbordabile.
La trasferta di Falconara si è rivelata “fatale” per gli orange del duo tecnico De Luca e Forcella e per tutti i sessanta minuti di gioco ha dovuto rincorrere la volenterosa squadra di casa che con spirito di sacrificio e con il gioco di squadra, si è guadagnata una buona dose di salvezza.
La Pharmapiù Sport Città Sant'Angelo, purtroppo, ha giocato con poca caparbietà e quando ha avuto l'occasione di chiudere a suo favore il match ha inanellato una serie di errori in attacco che hanno condizionato profondamente l'esito finale.
Comunque anche se la squadra di casa ha meritato i tre punti in palio bisogna rimarcare che sino alla fine non ha avuto la sicurezza di vincere il match, dal momento che la Pharmapiù Sport è stata sempre a ruota dei marchigiani.
Solo nel minuto finale il Falconara ha fatto quel piccolo scatto che l'ha fatta vincere con il risultato di 30 a 26. Malgrado ciò la squadra conserva la sesta posizione in classifica generale.
Tra i marchigiani ottima la performance realizzativa di Cionna, autore di 13 reti e dell'ex Città Sant'Angelo, il tunisino naturalizzato Alì Ben Ouali, conosciuto meglio come “Amadi”, ingaggiato solo un paio di settimane fa.
Ora dopo questa sconfitta la tifoseria e la dirigenza angolana aspetta un pronto riscatto, a partire da sabato prossimo quando il Città Sant'Angelo ospiterà il Campobasso, attuale terza forza del campionato, che nella partita di andata fu battuta con pieno merito.

26/03/2007 9.06