Sci di fondo. Gli abruzzesi Belli, Glori, D’Eramo sono i nuovi campioni italiani

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1600

CESUNA DI ROANA(VI). L'ultima giornata del campionato nazionale di sci di fondo che si è svolta in località Campolongo, nell'altopiano di Asiago è stata conquistata dalla staffetta abruzzese maschile che si aggiudica la medaglia d'oro ed il titolo di campione d'Italia nella categoria ragazzi.
Un altro successo della compagine dell'alto Sangro tra le montagne del Veneto che detta legge ai più blasonati club del Trentino e dell'Alto Adige che portano a casa rispettivamente argento e bronzo.
I pronostici del giorno precedente si sono avverati ed i club di Alfedena e Pescocostanzo (AQ) con Antonio Belli, Simone Glori e Giacomo D'Eramo sbaragliano gli avversari nel duro tracciato di 9,9 chilometri con un tempo straordinario di 28' e 29”.
I campioni ieri mattina hanno affrontato la competizione nella 23° posizione di staffetta, in quarta fila, collocazione acquisita dalla classifica del anno precedente.
A partire per i primi 3300 metri è il neo vice campione italiano di tecnica libera, l'alfedenese Antonio Belli che conclude la prima porzione con il tempo eccezionale di 8' e 59”, la seconda porzione è magnificamente condotta da un altro alfedenese, Simone Glori che in 10' e 2''lascia il testimone.
Termina l'ultima parte del percorso in 9' e 27” il bravo Giacomo D'Eramo dell'unione sportiva di Pescocostanzo.
Un vero trionfo per lo sci club di Alfedena che per la prima volta, dopo ventisette anni di vita, porta nella posizione più alta i colori della società e dell'Abruzzo. Una soddisfazione incontenibile per aver messo a segno in quarantotto ore due grandi risultati per la storia dello sci di fondo italiano.
Fabrizio Fusco 19/03/2007 9.25