Pallanuoto. Humangest: ultime possibilità per riemergere

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

857

PESCARA. Un avvio di stagione così incredibile, in senso negativo, a Pescara e dintorni non se lo sarebbe aspettato nessuno.
Certo, il calendario iniziale era difficile, le difficoltà dovute alla lunga assenza di Medan si sono fatte sentire, però queste giustificazioni non bastano a spiegare la posizione di classifica – è penultima – della Humangest Water Polis Pescara.
Classifica pessima, quindi, e dopo otto giornate passate in archivio è un dato di fatto non casuale. Però adesso lo stesso calendario propone un trittico di partite che definire fondamentale è sminuire la realtà dei fatti. Ora la Water Polis deve vincere, non ci sono vie d'uscita.
Domani (sabato, ore 18, Naiadi, ingresso gratuito, arbitri Alfi e Zappatore) match interno con l'Acilia, quindi mercoledì pomeriggio turno infrasettimanale a Cagliari e ancora – sabato prossimo – il Bergamo alle Naiadi.
Si tratta di tre scontri diretti che chiudono il girone d'andata e sono chiamati a dare i primi responsi, anche se probabilmente non definitivi.
Il player-manager Paolo Bocchia ha recuperato anche Dragan Medan e non ha grandi problemi di formazione, semmai solo di scelte. Ecco il suo pensiero: “Perdere non fa certo bene al morale, ma noi stiamo cercando solo di lavorare a testa bassa e di raccogliere i frutti. L'Acilia è una buona squadra, secondo me ha una classifica peggiore di quella che avrebbe dovuto avere visti i valori che ha in organico, per cui il pronostico è incerto, anche se noi abbiamo l'obbligo morale di vincere”. Acilia che può schierare due stranieri e due naturalizzati, che, pur essendo neopromosso, ha discrete prospettive per il futuro, che in precampionato ha già affrontato il Pescara, quindi le due formazioni si conoscono bene.
Ancora Bocchia: “L'Acilia è una squadra molto fisica, per cui aspettiamoci una partita agonisticamente molto intensa. Ai miei ragazzi sto cercando di far capire che gli incontri si decidono al terzo e al quarto tempo, cioè i momenti in cui invece siamo stati sempre carenti durante questa fase della stagione”.
Domani ci sarà bisogno anche del grande pubblico.
La partita verrà trasmessa in diretta su www.pandla.tv.

09/03/2007 16.52