Renzetti-Pincione-Alsaud, ecco "Pescara 70"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1675

PESCARA. Ieri pomeriggio nello studio del notaio Massimo D'Ambrosio, si è ufficialmente costituita la società “Pescara 70”, che rileverà l'intero pacchetto azionario della Pescara calcio detenuto interamente da Dante Paterna.
Durante la conferenza stampa di ieri, sempre nello studio di D'Ambrosio, è intervenuto telefonicamente anche l'imprenditore italo-americano Massimo Pincione che ha confermato l'interessamento suo e dell'emiro arabo Alsaud ad entrare nell'organigramma societario del sodalizio di Via Mazzarino. Quindi, sempre se tutto dovesse essere confermato, entrambi faranno parte di questa nuova società insieme ad altri cinque imprenditori del pescarese, le cui generalità ancora non sono note. L'unico di cui si conosce il nome, per sua stessa ammissione, è lo stesso notaio Massimo D'Ambrosio, tifosissimo dei biancazzurri e impaziente di intraprendere questa nuova avventura al fianco di Angelo Renzetti. Il nome “Pescara 70”, inoltre, richiama i settanta anni di storia della società abruzzese, nata esattamente nel 1926.
Questa sarà veramente la volta buona per ammirare un Pescara vincente?
Ciò che è certo, è che l'occasione che si sta profilando è unica e, sicuramente, irripetibile. In città già si respira un'aria diversa, ricca di entusiasmo e fiducia verso la nuova società. Prima che il tutto venga definito, questo è davvero il momento giusto per sognare in grande. Il miracolo “Parma” dopotutto, da squadra sconosciuta a team fra i più vincenti negli ultimi anni in Europa, potrebbe ripetersi proprio a Pescara. Se le vere intenzioni di Alsaud e di Pincione sono quelle di investire qualcosa nel calcio, non sarebbe del tutto sbagliato immaginare un delfino competitivo in serie A. E' vero che alcune cose ancora non sono chiare ma, al momento, perchè svegliare i tifosi da questo bel sogno che dura ormai da due giorni?

CHI E' IL PRINCIPE ALSAUD?

Nato il 7 Marzo 1955, attualmente il principe saudita conosciuto come Alsaud è l'ottavo uomo più ricco del mondo e l'arabo più facoltoso, secondo la rivista americana ”Forbes”. Le sue entrate annue sono pari a circa 20 miliardi di dollari.
Alsaud è uno dei membri della famiglia reale saudita. Grazie ad investimenti giusti nelle proprietà e negli stock ha creato la sua fortuna personale.
L'emiro arabo, nel 1979, si è laureato in scienze alla “Menlo College”, prestigiosa università americana della California. Nel 1985, lo stesso ha ottenuto la laurea in scienze sociali alla “Syracuse University” di New York.
E' stato due volte divorziato ed attualmente è sposato con la principessa Ameera ed ha due bambini: il principe Khaled e la principessa Reem.
A differenza della maggior parte dei membri reali della sua famiglia, Alsaud non è parte integrante del governo saudita che fa capo a suo padre, il re e fondatore della nazione dell'Arabia Saudita Abdul Aziz Ibn Saud. Ha numerosi investimenti e azioni di grandi compagnie mondiali; tra le tante AOL, Apple Computers, Worldcom, Motorola, News Corporation Ltd. Possiede azioni anche di diversi tra i più lussuosi ed importanti Hotel del mondo: Il “Savoy Hotel” di Londra ed il “Monte Carlo Grand Hotel” di Monaco sono i più conosciuti.
Detiene anche il 5% delle azioni della Fox News Corps di Ruperth Murdoch.
Alsaud è l'attuale proprietario dell'Al Hittiad, squadra di calcio araba che da poco ha ingaggiato per la prossima stagione il giocatore dell'Inter Luis Figo, che percepirà uno stipendio di circa 30 milioni di euro in appena 12 mesi.
Il principe saudita è fortemente coinvolto in numerose iniziative benefiche. Ogni anno dona circa 100 milioni di dollari ad organizzazioni benefiche che operano per lo più nel medio-oriente, in Asia ed in Africa. Nel 2001 ha offerto 10 milioni di dollari alla città di New York, colpita dall'attentato alle torri gemelle. Amante della cultura, il principe saudita ha anche donato 20 milioni di euro al museo Luovre di Parigi.

CALCIOMERCATO. RUSSO ARRIVA IN PRESTITO MENTRE DE ROSA E' IL NUOVO ALLENATORE.

Il Pescara attraverso un comunicato ufficiale, conferma di avere ottenuto in prestito dallo Spezia l'attaccante Nello Russo, classe 1981. La punta milanese ha un contratto in scadenza Giugno 2008 ed è in comproprietà fra Crotone ed Inter. In questi primi cinque mesi di campionato trascorsi in prestito nello Spezia, ha disputato 12 incontri senza realizzare gol. Russo è un giovane molto interessante ma, fino ad ora, non è riuscito negli ultimi tre anni passati nell'AlbinoLeffe prima e nel Crotone poi, a rendere agli stessi livelli delle ottime annate vissute in C1 con il Lumezzane. Con la squadra lombarda, il possente centravanti scuola Inter è andato a segno 19 volte in 72 incontri ufficiali.
Infine una curiosità. Russo ha esordito in serie A con l'Inter nella stagione 1999/2000 realizzando un gol, peraltro di pregevole fattura, all'Udinese nel 3-0 finale in favore dei nerazzurri.
Nel frattempo è stato finalmente scelto colui che affiancherà Vivarini in panchina nei restanti sei mesi di campionato cadetto. L'attuale tecnico della prima squadra, infatti, non possiede il patentino per allenare in serie B. Si tratta di Luigi De Rosa, già giocatore del Pescara e titolare insostituibile della squadra che nella stagione 1986/1987 conquistò, contro ogni pronostico, la serie A con Giovanni Galeone in panchina. Con la maglia biancazzurra ha disputato 77 incontri realizzando tre reti. Ecco le sue prime parole tratte dal sito ufficiale del sodalizio di Via Mazzarino:
«Sono onorato ed orgoglioso di avere ripreso il cammino interrotto venti anni fa a Pescara dopo l'incredibile promozione in serie A dell'anno 1986/1987. Dove lasci un buon ricordo, la nostalgia è sempre dietro l'angolo ed alla fine sono tornato... Sono qui per dare il mio contributo da allenatore quale sono. Con Vivarini siamo già d'accordo, ci daremo entrambi una mano per uscire da questa brutta situazione di classifica. L'impresa è ardua, è inutile nascondersi ma io ci credo, dopotutto è per questo che ho accettato l'offerta del Pescara....».

Andrea Sacchini 18/01/2007 8.23.36