Basket. La capitale nel mirino per la Siviglia Wear Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1013

TERAMO. Dopo la secca vittoria ottenuta in casa contro la Bipop Carire Reggio Emilia, il Siviglia Wear Teramo è pronto per la sua prima trasferta del nuovo anno, direzione Roma, ospite della Lottomatica Virtus, per la gara valida come quindicesima giornata del Campionato di Serie A TIM (inizio ore 18:15).
Il team allenato da coach Repesa ha 14 punti in classifica, solo due in più dei teramani, con un bilancio concernente i risultati ottenuti, in perfetto equilibrio: sette vittorie (di cui ben cinque davanti al pubblico amico, avendo perso solo con la Benetton Treviso di misura) e sette sconfitte. Si tratta di un gruppo di assoluto valore, capace di trasformarsi in casa, affidato all'estro ed alla classe dei talentuosi Bodiroga e Hawkins, ma reduce dal pesante stop subito a Varese.
Il Siviglia Wear Teramo, invece, cercherà di dar vita ad una nuova striscia positiva, per concludere positivamente il girone di andata, nel volatone che condurrà poi alle Final Eight di Casalecchio di Reno, nonostante qualche problemino di natura fisica riguardante, peraltro, i due ex della gara in terra capitolina, vale a dire Santarossa e capitan Lulli.
Così Dalmonte alla vigilia della partenza per Roma:«Aldilà di temi tecnici o aspetti tattici, sarà determinante l'approccio mentale alla partita. Roma è una squadra che in casa pressa, intimidisce ed ha indubbiamente un atteggiamento difensivo molto più aggressivo rispetto alle partite esterne. L'esigenza di non patire l'aggressività della Virtus sarà il primo passo per non subire la difesa di Roma, consapevoli che la squadra capitolina possiede due opzioni offensive primarie (Bodiroga, Hawkins): di squadra, dovremo condizionarle ed isolarle, senza permettere però a nessun altro giocatore (tutti validi e di qualità), di poter decidere la partita. La somma degli aspetti mentali e delle difficoltà tecniche rendono la partita di Roma, anche perché in trasferta, un potenziale test significativo della nostra forza in proiezione futura».
In casa Siviglia Wear, da segnalare che sarà regolarmente della gara il capitano Gianluca Lulli, dopo aver superato le noie muscolari accusate in settimana, mentre occorrerà valutare le condizioni dell'altro ex Walter Santarossa, dopo il virus influenzale che lo ha debilitato in questi giorni.
Per quanto concerne i precedenti tra le due squadre, la Virtus Roma conduce 5 a 1 e l'unico, roboante successo biancorosso, risale alla stagione 2004/05.
Da segnalare che proprio nella gara di domenica, il centro teramano Norman Nolan farà registrare il suo 150esimo gettone di presenza in Serie A.
Per la gara Lottomatica Virtus Roma - Siviglia Wear Teramo sono stati designati gli arbitri:
- Carmelo Paternicò di Piazza Armerina (Enna);
- Marcello Reatto di Feltre (Belluno);
- Paolo Longhi di Cantù (Como).
12/01/2007 19.33