Pescara calcio: il mercato è in fermento, vicini Polito e Lucenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1198

PESCARA. Finalmente il calciomercato del Pescara sembra essere arrivato ad una svolta. Il neo presidente Angelo Renzetti, che verrà presentato alla città oggi pomeriggio alle ore 16.00 presso la sala giunta del Comune di Pescara alla presenza tra gli altri del sindaco Luciano D'Alfonso e di Dante Paterna, ha più volte sottolineato che il mercato di gennaio sarà importantissimo per cercare di centrare una salvezza quasi impossibile.
Attualmente, a detta dello stesso patron e di tutti i tifosi, l'organico non è affatto all'altezza di raggiungere questo obbiettivo.
Nelle intenzioni di Renzetti dovrebbero arrivare un portiere, due difensori di fascia, un esterno sinistro, un centrocampista centrale ed almeno due punte; insomma la rosa dovrebbe essere rivoluzionata nel giro di una ventina di giorni. Ricordiamo che il calciomercato invernale chiuderà i battenti il giorno 31 Gennaio.
Al posto del titubante Spadavecchia, ormai manca solo l'ufficialità per il passaggio di Ciro Polito in biancazzurro.
Restano da risolvere alcuni dettagli ma la sensazione è che l'attuale secondo di Pantanelli al Catania, alla fine, ceda alle lusinghe del Pescara.
La trattativa è ben avviata e lo si evince dal fatto che il club adriatico, al contrario di quello etneo, garantirebbe al portiere un sicuro posto da titolare. Polito arriverebbe in prestito secco in cambio di Spadavecchia. Non è da escludere a priori, comunque, un ritorno anzitempo a Bari di quest'ultimo.
Per il ruolo di esterno di difesa è ormai ad un passo l'ingaggio dell'esperto Giorgio Lucenti, classe 1975, ora in forza al Catania.
Il terzino, abile anche a ricoprire l'esterno di centrocampo, giungerebbe in riva all'Adriatico con la formula del trasferimento gratuito . Al momento l'unico scoglio da superare sarebbe circa la durata del contratto.
La società biancazzurra offre un biennale mentre il giocatore gradirebbe un triennale. Facile ad ogni modo che alla fine lo stesso Lucenti si “accontenti” di un contratto di due anni.
Per il centrocampo resta calda la pista che porta a Carlo Luisi. Purtroppo però nelle ultime ore forte è l'interesse dell'Arezzo che vorrebbe portare il calciatore pescarese alla corte dell'ex Maurizio Sarri, convinto ammiratore del biondo centrocampista. Il Modena, attuale proprietario del suo cartellino, avrebbe ben più di una remora riguardo un trasferimento gratuito visto i 400 mila euro sborsati questa estate per l'acquisto dello stesso Luisi dal Piacenza.
Che sia Pescara o Arezzo, appare più facile al momento la soluzione del prestito secco.
Per l'attacco è sempre più vicino l'arrivo di Giuseppe Cozzolino, rapido attaccante del Lecce che vanta trascorsi molto positivi nel Giulianova. La giovane punta pugliese tornerebbe a giocare volentieri in Abruzzo purchè gli sia garantito un posto da titolare. Sempre dal salento, o in alternativa o insieme a Cozzolino, potrebbe giungere anche un altro attaccante ossia Alessandro Tulli, a lungo inseguito nell'ultima estate dal DS Andrea Iaconi.
Per il ruolo di prima punta, sfumato Bruno del Chievo finito al Modena, la società biancazzurra starebbe pensando di ingaggiare il piacentino Alessandro Pellicori autore di due ottime annate in C1 con il Grosseto qualche stagione fa. In questo caso il problema è rappresentato dal fatto che il centravanti biancorosso è al momento l'unica alternativa all'insostituibile Cacia; di conseguenza il Piacenza valuterebbe una sua eventuale cessione solo in cambio di una adeguata contropartita tecnica che, adesso, il Pescara non è in grado di garantire.

GLI AFFARI CONCLUSI OGGI DALLE ALTRE SOCIETA' CADETTE

La Triestina ingaggia dal Bologna la giovane punta Della Rocca. Movimento di mercato importante per il Verona che potenzia il proprio reparto difensivo con l'acquisto dell'esperto Luigi Sartor. Il Cesena sistema l'attacco ufficializzando Umberto Del Core dal Catania. Lo Spezia ha formalizzato, sempre nel pomeriggio di ieri, l'ingaggio del centrocampista Do Prado dalla Fiorentina. La punta Bruno, infine, passa dal Chievo al Modena.

Andrea Sacchini 12/01/2007