Fabio Grosso gli auguri del campione ai giovani calciatori

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2080

E' stato il campione del mondo Fabio Grosso nonché difensore dell'Inter, ospite d'onore della quarta edizione de “ Il Natale del Calciatore”, organizzato dall'Internazionale Durini (ex Associazione Caritas), la società presieduta da Don Nicola Ielo.
Ieri pomeriggio alle 17.30 nell'Auditorium Castellammare di viale Bovio c'erano tantissimi ragazzi ad attendere il saluto del campione del mondo, arrivato con circa mezz'ora di ritardo.
Sommerso da tanti abbracci e sorrisi, Fabio si è concesso volentieri per le consuete foto di rito con bambini-calciatori euforici a caccia di autografi.
Alla manifestazione erano presenti personalità di spicco del mondo sportivo tra cui il presidente regionale della Figc Daniele Ortolano e il presidente provinciale della Figc, Emidio Santacroce.
Stefano Leone dirigente e responsabile del settore giovanile dell'Internazionale Durini squadra militante nel campionato di seconda categoria ha detto: «ci troviamo al 4° anno consecutivo di questa tradizionale cerimonia, che negli anni si svolgeva nella cattedrale di San Cetteo, alla presenza del Vescovo; purtroppo quest'anno a causa degli impegni di monsignor Valentinetti siamo stati costretti a cambiare programma. L'obiettivo principale della nostra società», afferma Leone, «è quello di proporre attraverso lo sport finalità di carattere sociale. Inoltre, è in arrivo una collaborazione con l'Inter: i nostri giovani saranno visionati ad Appiano Gentile dai responsabili della squadra nerazzurra».
Breve il saluto di Fabio Grosso accompagnato dal papà Tonino, che ha rivolto parole di speranza ai ragazzi che sognano un domani di diventare come lui.
Al termine Grosso è stato premiato dai responsabili dell'Internazionale Durini ed anche dal presidente dell' Inter Club di Pescara Antonio Cipollone.
«Il calcio», ha detto Grosso, «dev'essere un mezzo educativo. Questo dev'essere l'aspetto più bello di questo sport; cercando di far prevalere questi sentimenti».

Rita Consorte 29/12/2006 14.19