Il Lanciano calcio ha deciso: esonerato l'allenatore Andrea Camplone

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2023

LANCIANO. Scoppia il caso “Andrea Camplone”: il tecnico è stato esonerato dalla Società rossonera questa mattina.
Stando alle prime indicazioni il Presidente Paolo Di Stanislao, avrebbe maturato questa decisione nel corso di questa notte.
Al momento non si conoscono le motivazioni ufficiali di questa decisione che al momento giunge inaspettata e incomprensibile.
Una squadra quella del Lanciano, che fino a questo momento, sul piano tattico e tecnico, ha sempre dimostrato di avere carattere e saper lottare con qualsiasi avversario; un ambiente che si è stretto intorno all'ex- tecnico dimostrandogli stima e simpatia.
Forse, alla base della scelta, forse impulsiva, ci sarebbero incomprensioni tra il presidente e l'ex-allenatore, che contattato telefonicamente sembra incredulo: «sinceramente, non riesco a spiegarmi questo provvedimento assunto dalla Società nei miei confronti», dice al telefono Camplone, «finora nessun dirigente mi ha comunicato la notizia comunque resto in attesa. Non posso rimproverarmi di nulla, penso di aver svolto il mio lavoro con professionalità senza condizionamenti esterni; mi sento di rivolgere un grande in bocca al lupo, alla squadra per il proseguo del campionato».
Per questa mattina la squadra era attesa al Centro sportivo Poggio degli ulivi di Città Sant'Angelo, per una seduta di allenamento.
L'allenamento è stato spostato ad oggi pomeriggio sotto la direzione dell'allenatore della Primavera, Colavitto.
Davvero una situazione surreale alla vigilia dell'ultima di campionato che vedrà i rossoneri impegnati sul campo della Juve Stabia.
La vicenda dell'esonero è però ancora calda e tutta da chiarire.

Rita Consorte 20/12/06 17.00.56