Acquisti e cessioni per la Champ Car 2007

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

971

Acquisti e cessioni per la Champ Car 2007
NEW YORK. «Anche l'ingordigia ha un limite». Così si esprime Jerry Forsythe allorché, illustra a PrimaDaNoi.it l'attuale situazione degli acquisti e cessioni della Champ car per il 2007.
Le cose stanno così.
Carl Russo patron del noto team Rusport, con sede a Denver, nel Colorado, e' stato costretto a vendere il team, non per fallimento ma perché i possessori delle azioni dell'organizzazione hanno fatto pressioni al milionario californiano il quale non poteva dividersi in due parti ogni
qualvolta si recava in una pista, ed ha dovuto scegliere tra i milioni della ditta e le corse.
Sono stati diversi i contendenti ma alla fine Dan Pettit ha avuto la meglio, dopo aver rinunciato alla “partnership”, con Kevin Kalkhoven col quale dirigeva il team PKV.
Ora però Pettit dovrà trovare un pilota degno del team che ha acquistato ad un prezzo non certamente superiore a quello offerto da Jerry Forsythe in trattative con Forsythe. E qui subentra la succitata ingordigia che ha coinvolto il bravo pilota inglese ed il suo manager Palmer.
L'incontro con il patron del team Indeck ( col pilota Paul Tracy) sembrava avviato al successo, ma le esose richieste del manager, facevano cadere la prima proposta.
Si è proceduto ad un altro incontro ma anche stavolta il castello ricco di idee e di sogni è crollato.
Al che Forsythe, che di «business se ne intende», lanciava l'ultima offerta alla quale si contrapponevano altre richieste ritenute «fuori luogo».
Prendere o lasciare era l'ultimatum di Forsythe il quale alle insistenze personali di Justin rispondeva con un «basta. Le richieste esagerate non alloggiano in casa mia».
E il magnate di Wheeling commenta:«Allo scadere di questo mese a Houston proveremo alcuni giovani piloti (uno sarà il giovane Richard Philppe, fratello di Nelson, distintosi specialmente nelle ultime battute 2006), quindi l'undici e 12 dicembre proveremo altri due o tre “qualificati” con a capo l'italo-brasiliano Jamie Melo, il quale, si spera potrà mettere in vetrina le sue qualità di pilota provato».
«Per la serie Atlantic avrò due macchine sponsorizzate dalla Red Bull e speriamo si facciano onore».

Questa settimana la serie Atlantic ha presentato il nuovo “logo” e riconfermato il monte premi di due milioni di dollari per il vincitore.
E Wilson dove andrà a finire?
L'ex presidente della Rusport, Jaremy Dale (abruzzese del Colorado) che ritiene la carica direttiva ha spiegato che faranno di tutto per riavere Wilson, mentre dal Brasile Cristiano Da Matta ha fatto sapere di sentirsi bene e...completamente guarito. Ovviamente un tantino arrugginito per la lunga pausa dopo l'incidente col cervo di Elkart Lake.
Dan Pettit sarebbe disposto a riprenderlo in seno al team, dottori permettendo. Tuttavia il team conserverà il
nome di Rusport.
Paul Newman e Carl Haas hanno appena concluso il contratto con Bobby Rahal che farà correre il figlio Graham nel 2007, annullando le illazioni negative che si propagavano da giorni.
Ora Newman dovrà cercare uno sponsor per Bruno Junqueira rimasto senza “benefattore”.
«A giorni una commissione della serie Usa si rechera' a Zhuhai in Cina per firmare le ultime “carte” e per osservare e suggerire le eventuali modifiche da apportare all'impianto».

VOLTI NUOVI

Dalla Grecia e' giunto il primo pilota greco: Vasilis Zohos il quale parteciperà al campionato Atlantic, riconfermando che i dirigenti sportivi greci chiedono la Champ car nel 2008.
L'inglesina Kathy Legge dopo l'operazione al pollice destro, ferito in seguito al tamponamento da parte di Mario Dominguez a Citta' del Messico, sarà ospite della ”Conference SAE Motor Engineering” e parlerà di corse.
Intanto Kevin Kalkhoven sta spianando le trattative con la Red Bull che intende partecipare al campionato con Paul Stoddard.
Il veloce giovane Dan Clark, risultato tra i primi nella classifica generale della serie ha riconfermato la sua partecipazione con il team CTE-HVM.
Intanto si attendono i primi risultati dei test effettuati in California dai “candidati” alla serie Atlantic, tra i quali figura il
torinese Giacomo Ricci.
Dopo i numerosi testi in programma verranno segnalati i piloti che indosseranno la “vecchia”o la nuova uniforme per il 2007 e gli eventuali sponsor.
Intanto tutti i team attendono con impazienza il giorno in cui potranno provare la nuova vettura Panoz da adottarsi nel 2007, cioe'il 20 dicembre prossimo.
Dal canto suo, la Bridgestone ha riconfermato con un contratto a lunga gittata l'intenzione di fornire i pneumatici (Rosso e nero) alla Champ car oltre a sponsorizzare il G.P. di Long Beach, seconda gara del campionato.

Lino Manocchia SSNphoto.com

30/11/2006 8.25