Stasera a Chieti la nazionale italiana di Calcio a 5

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1159

CHIETI. Si è tenuta ieri nella sala consiliare di Chieti la presentazione della doppia amichevole dell'Italia contro la Croazia, uno dei test più probanti in vista delle prossime qualificazioni agli
Europei 2007.
C'è grande attesa per le due gare che gli azzurri del ct Alessandro Nuccorini giocheranno oggi, martedì, e mercoledì, contro i croati di Mico Martic.
Tra i motivi d'interesse, il ritorno tra i convocati di molti giocatori che non avevano preso parte al torneo in Brasile, la presenza di Andrea Rubei, che è il miglior realizzatore di sempre e potrebbe diventare anche il nuovo recordman in fatto di presenze in nazionale (è fermo a quota 87, meglio ha fatto solo Pippo Quattrini che comanda la speciale classifica con 88 presenze).
E' fresco il precedente di Caxias do Sul tra le due nazionali: in Brasile, nella semifinale del torneo Grand Prix, l'Italia ha superato la Croazia con un 6 a 1 che gli è valso la qualificazione alla finalissima.
Ad aprire la conferenza stampa è stato il presidente della Divisione Calcio a 5 Fabrizio Tonelli, che ha voluto rivolgere un ringraziamento a tutte le autorità locali: «Siamo particolarmente felici dell'accoglienza ricevuta, e per questo voglio rivolgere un grazie sincero al sindaco della città di Chieti, al Questore, al Prefetto, ai rappresentanti della Provincia e al Comitato Regionale abruzzese, particolarmente nelle persone del presidente Daniele Ortolano e del delegato Pierluigi Di Berardino. Tornare a giocare in terra d'Abruzzo ha un significato notevole per tutti noi, visti gli ottimi trascorsi e i precedenti maturati negli anni. Questa è una terra che dà molto al calcio a cinque e per noi è motivo di particolare soddisfazione poter giocare a Chieti, dove siamo certi che avremo un grande seguito nell'arco di tutte e due le giornate di gara.
Un grazie va anche agli organi di stampa, che stanno seguendo molto da vicino questo raduno azzurro. Il doppio test amichevole ha una sua grande rilevanza. E visto che la Nazionale è anche un crocevia di uomini e di storie, non va dimenticata la presenza di un giocatore che per la sua lunga militanza in azzurro può essere considerato un
esempio, come Andrea Rubei».
Il sindaco di Chieti Francesco Ricci si è detto particolarmente felice e onorato di ospitare la nazionale azzurra.
«Sappiamo bene che da anni ormai la nazionale italiana di calcio a cinque è diventata una delle prime al mondo, e per questo siamo particolarmente orgogliosi di poterla ospitare in un evento così prestigioso ed importante come ladoppia amichevole contro la Croazia. Questa disciplina è secondo me tra le più belle in assoluto, e non a caso continua a riscuotere sempre maggior consensi. Da parte della nostra amministrazione, della Provincia di Chieti che ringrazio e da parte di tutti i cittadini che rappresento, ci sarà massima disponibilità e impegno affinché tutto proceda per il meglio. Per Chieti è un vero onore poter accogliere gli azzurri in una tappa d'avvicinamento verso le prossime qualificazioni europee. E siamo convinti che l'evento sarà di primissimo piano».
C'è grande curiosità intorno alla figura di Andrea Rubei, richiamato in nazionale e ad un passo
dall'eguagliare il record di presenze in azzurro detenuto da Pippo Quattrini.

14/11/2006 8.58