Basket. La Siviglia Wear a Biella con determinazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

731

Domenica, alle ore 18.15, la Siviglia Wear Teramo sarà di scena, per la quinta giornata della Serie A Tim, al Palasport di Biella, per una delicata gara contro l'Angelico.
Dopo l'inattesa battuta d'arresto patita contro Upea Capo D'Orlando, i biancorossi avranno l'occasione, da cogliere senza mezzi termini, per un pronto riscatto e tornare in Abruzzo con i primi due punti della stagione, conquistati in trasferta.
La partita da affrontare è molto delicata. La squadra, che i ragazzi di coach Dalmonte affronteranno, Angelico Biella, è formazione molto competitiva, che già l'anno scorso ha disputato un'ottima stagione, costruita con italiani di talento ed esperienza, come Antonio Porta e Alessandro Frosini, ben integrati con ottimi giovani americani: Daniels, Dean, Coppenrath, Gaines. I biellesi hanno in panchina il giovane coach Luca Bechi, all'esordio in serie A da capo allenatore, ma che già in questo scorcio di stagione ha guidato la sua squadra a mietere vittime illustri, come Benetton ( in trasferta) e Climamio Bologna (in casa). Primo assistente dei piemontesi è una vecchia conoscenza biancorossa: Massimo Cancellieri, teramano doc, cresciuto nella Teramo Basket, avendo legato il suo nome alla doppia promozione dalla B d'Eccellenza alla A, e alla prima permanenza nella massima serie. Tra le file biancorosse, ex recentissimo Walter Santarossa e, più remoto, Norman Nolan.
Insomma, per i biancorossi, l'impegno è notevole ma sicuramente, la squadra, avrà voglia di riscattarsi e profonderà il massimo impegno per questo importante appuntamento in trasferta. Saranno importanti l'intensità di gioco e la determinazione dei quattro americani e di tutto il gruppo, dopo una settimana di intenso lavoro in cui è stato possibile preparare bene la gara di domenica, nonostante gli acciacchi di diversi giocatori. Al momento è più probale il recupero di Woodward molto difficile, invece, quello di Marko Pesic che potrebbe non essere della partita.
Coach Dalmonte si augura che «la bella intensità messa in mostra, solo per parte del match, contro Capo d'Orlando torni a caratterizzarci per l'intera gara. Dovremo avere grande forza mentale e lucidità agonistica. Biella sa aggredire gli avversari, e noi dovremo essere bravi e pronti a non subire, a limitare la loro velocità, alzare l'intensità difensiva e cercare campo aperto e contropiede. Ogni rimbalzo strappato sarà decisivo. Giochiamo, inoltre, su uno dei campi italiani dove il pubblico maggiormente sa caricare emotivamente i propri beniamini. Per questo dovremo essere vigili e concentrati su ogni pallone. Non siamo fisicamente al meglio, in più elementi del nostro roster, ma questo non potrà essere alibi o scusante, ma motivazione aggiuntiva per dare sempre il massimo».

Arbitri dell'incontro saranno: Tolga Sahin, Angelo Tullio e Paolo Longhi.

28/10/2006 8.47