Basket. CariChieti – Cus Bari 53 - 57

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1195

Sconfitta tanto inaspettata quanto meritata quella subita ieri dalla CariChieti.
Prestazione negativa dell'intero collettivo biancorosso fatta eccezione per Gori, Angelucci e, in parte, Rhodes. Pessimo l'arbitraggio: l'apice della mediocrità è stato raggiunto in occasione della clamorosa infrazione di campo fischiata a Ciampaglia, non sulla linea del campo da basket ma su quella del calcio a 5 che, è bene sottolinearlo, è almeno un paio di metri all'interno della metà campo difensiva.
Una svista gravissima che va ad aggiungersi ad una serie di fischi che hanno penalizzato principalmente i lunghi biancorossi. Sia ben chiaro, arbitri o no, la CariChieti ha fatto di tutto per perdere questa partita tirando con il 13% da tre punti e mettendo in scena la più brutta prestagione della stagione.
Un passo falso che, se ben assorbito, potrebbe diventare anche salutare a patto che la squadra ritrovi al più presto la concentrazione delle prime due partite.

CARICHIETI: Ciampaglia 3, Tatasciore ne, Gialloreto 6, Rhodes 11, Angelucci 8, Macaro 2, Mariani 3, Gori 10, Cinalli ne, Vasile 10.
Coach: Romano.

CUS BARI: Cipulli 12, De Feo P. 5, Maselli, Guerrieri 6, Siniscalco 6, Marrocco, Ciocca, Serrano 4, De Feo A. 9, Conti 15.
Coach: Bray.

Arbitri: Marino di Civitavecchia e Comito di Roma. Parziali: 9-8, 12-17, 18-16, 14-16. Cinque falli: Gori e Cipulli. Note: spettatori 700 circa dei quali 188 paganti e oltre 400 abbonati (dato non ancora comunicato).

23/10/2006 8.22