Il Pescara maltratta la Triestina (5 - 1)

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1193

Visi sereni e soddisfatti all'uscita dello stadio Adriatico e, del resto, non poteva essere altrimenti.
Il Pescara ha recuperato senz'altro qualche credito con la fortuna affondando in pochi minuti la squadra alabardata.

Eroe della giornata sicuramente l'attaccante Davide Matteini, che ha messo a segno 4 gol in poco meno di mezz'ora.

E' comunque la Triestina ad andare in vantaggio al 26' del 1° tempo. Rigoni realizza su assist di Esposito che raccoglie una corta respinta di Avramov.

Il Pescara però non si demoralizza e raggiunge il pareggio con il marocchino Jadid su punizione di Luisi.
Nella ripresa inizia la show di Matteini, entrato sul finire del primo tempo al posto dell'infortunato Cammarata, che in effetti affonda la Triestina.

Il poker di Matteini parte al 64'con un gran destro su assist di Vigna e prosegue quattro minuti dopo con la seconda realizzazione su un lancio in contropiede di Luzzi. Ancora pochi minuti ed altro gran fendente di destro a fil di palo per la terza rete personale.
Al 90' su un gran pasticciaccio della difesa giuliana Matteini segna il suo quarto gol ed il quinto per il Pescara.

Al termine dell'incontro il Presidente della Triestina, Tonellotto, pur se molto deluso per il risultato, ha tranquillizzato tutti sulla posizione dell'allenatore Vierchowod.

Per il Pescara una bella vittoria ed una forte iniezione di ottimismo per l'allenatore, la dirigenza ed i tifosi.

Antonio Gomez. 07/11/2005 8.39