Il Pescara domani a Modena alla ricerca della vittoria perduta

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1115

Domani alle ore 15 il Pescara sarà ospite del Modena degli ex Luisi e Tisci.
Dopo il cattivo inizio di campionato gli uomini di Ballardini cercano la prima vittoria della stagione sul campo di una formazione perfettamente attrezzata a disputare un campionato tranquillo.
Tra i canarini oltre ai già citati ex Tisci e Luisi militano elementi di categoria superiore. Su tutti l'ex fantasista di Atalanta e Lecce Pinardi e l'attaccante Sforzini, jolly offensivo la passata stagione nell'Hellas di Verona.
Riguardo la formazione che scenderà in campo al "Braglia" dal primo minuto, con tutta probabilità il tecnico biancazzurro confermerà gli stessi undici visti all'opera Sabato scorso all' "Adriatico" contro gli scaligeri con le sole eccezioni legate ad infortuni e squalifiche.
Non è da escludere di conseguenza qualche accorgimento tattico diverso dalle precedenti uscite degli adriatici, come del solito ci ha abituato Ballardini fino ad ora. Quasi sicuramente verrà abbandonato il rombo di centrocampo in favore di una più consona sistemazione dei quattro mediani in linea.
Veniamo alla formazione. Spadavecchia tra i pali. Difesa a quattro con Delli Carri e Gonnella centrali, Zoppetti a destra e uno fra Demartis e Gimenez sull'out di sinistra con il primo leggermente favorito sull'argentino. Molti i dubbi per quanto riguarda il centrocampo. Sono infatti sicuri del posto i soli Carozza e Antonelli. Sulla fascia destra probabile l' impiego di Felci se Luci non dovesse recuperare dall'infortunio che comunque al momento non appare grave. Per l'esterno prelevato questa Estate dal Giulianova si tratterebbe dell'esordio assoluto in serie B dal primo minuto. In mezzo al campo possibile invece l'inserimento di Aquilanti in luogo di Moscardi, appiedato per un turno dal giudice sportivo. In alternativa all'ex centrocampista della Fiorentina è pronto il giovane Andrea De Falco. In attacco il bomber Ferrante verrà affiancato dall'aitante Paponetti, in evidenza nell'amichevole infrasettimanale di Giovedì contro il Cologna Paese. Anche in questa occasione, solo panchina quindi per Martini e per il fantasista ex Ternana Rigoni.

Riguardo il Modena, Daniele Zoratto dovrà fare sicuramente a meno di Frey, Chiecchi e Troiani acciaccati. Il tecnico dei romagnoli quindi si affida al collaudato 4-3-3. Perna, Ungari, Antonazzo e Tamburini a protezione della porta difesa dall'esperto Frezzolini. Trio di centrocampo formato da Tisci, Campedelli e dall'amato ex Luisi vertice basso. Tridente offensivo composto da Abate, Pinardi e Lazzari con Sforzini tra le riserve pronto a subentrare all'occorrenza ad uno dei tre.

La gara sarà diretta dall'esordiente Andrea Gervasoni che al momento non vanta nel suo palmares alcun gettone di presenza in cadetteria. Per i biancazzurri si tratta quindi del quinto esordiente consecutivo. Il fischietto di Mantova sarà coadiuvato dai Sigg.ri Paolo Ricci di Ostia (Roma) e Espedito Marco Musolino di Taranto. Quarto uomo Sig. Samuel Cuscito di Firenze.


Andrea Sacchini 07/10/2006 8.55



COSA NE PENSI? SCRIVILO NEL BLOG