In kayak per 105 miglia: traversata da "Guinness dei primati"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5047

In kayak per 105 miglia: traversata da "Guinness dei primati"
TERAMO. Da Mazara del Vallo a Sidi Bou Said (Tunisia) in kayak: la nuova impresa, sostenuta anche da Provincia e Comune di Sant’Egidio, di Mirko Fazzini
Dopo aver compiuto nel 2005 la traversata del mare Adriatico percorrendo ben 105 miglia in kayak da Grottammare a Komiza (Croazia), l'atleta Mirko Fazzini, 32 anni, di Sant'Egidio alla Vibrata, tra il 16 e il 17 luglio di quest'anno ha affrontato il canale di Sicilia percorrendo la distanza di 118 miglia che separa il porto di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, dal porto di Sidi Bou Said, nei pressi dell'antica Cartagine, in Tunisia.
I risultati dell'impresa, sostenuta anche dalla Provincia di Teramo e dal Comune di Sant'Egidio, saranno ora inviati alla giuria del Guinness World Records (il “Guinness dei primati”) per la verifica dell'eventuale record raggiunto da Fazzini.
Mirko Fazzini, con la guida e il supporto logistico del veliero “Seconda Santa Lucia”, pilotato dal comandante Salvatore Gilante, insieme con Sergio Giacalone e con il supporto dello staff costituito da un'equipe medica pluridisciplinare (Paolo De Cristofaro, dirigente del Centro Regionale di Fisiopatologia della Nutrizione dell'Asl di Teramo a Giulianova; Armando Di Cristofaro, medico sportivo; Baiju Khanchandani, medico chiropratico) e da Remo Antelli e Attilio Falchi, che ne hanno curato la documentazione fotografica, ha compiuto una nuova impresa sportiva, ripercorrendo l'antica rotta dei cartaginesi e impiegando 37 ore e 30 minuti (28 ore di voga e 9 ore e 30 minuti di pause di ristoro e di riposo) al ritmo costante di 52-56 pagaiate al minuto, con una velocità di voga di circa 4 nodi all'ora.

Oltre 90.000 pagaiate sono state necessarie per unire 2 continenti e per recapitare il messaggio di pace e di fratellanza del sindaco di Mazara del Vallo, Giorgio Macaddino, al sindaco di Sidi Bou Said, Mohamed Belhady.



Per questa ragione e per volontà dello stesso Fazzini l'impresa è stata dedicata ai disabili dell'ANFFAS di Castel Di Sangro, in provincia de L'Aquila.

Mirko Fazzini ha affrontato la nuova impresa dopo circa un anno di impegnativi allenamenti in mare.

13/09/2006 12.05