Il Lanciano vince finalmente la prima di campionato. 1-0 contro San Marino

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1198

LANCIANO. Esordio positivo per la squadra del Lanciano, che non delude nella prima giornata di campionato in casa contro il San Marino.
Una giornata davvero particolare quella vissuta dalla nuova dirigenza con il presidente Paolo Di Stanislao euforico per la prestazione che ha offerto in campo la sua squadra.
In panchina un trainer emergente proveniente dall'Eccellenza al suo primo anno da professionista si tratta di: Andrea Camplone, un volto conosciuto negli ambienti sportivi pescaresi per aver militato in quel famoso Pescara '86-'87 targato Giovanni Galeone.
Squadra rinnovata rispetto allo scorso anno composta da tantissimi giovani che si sono affacciati al debutto ufficiale in un torneo professionistico.
Un Lanciano quello sceso al “G. Biondi” privo degli infortunati: del difensore centrale Michele Baldini, dell'attaccante Gianluca Toscano e dei nuovi acquisti, che sono stati tesserati negli ultimi giorni di calcio mercato .
E' stata, inoltre, l'occasione giusta per annunciare il tesseramento della punta centrale Vidallè, ex- Aquila, e dell'esterno destro Paniccia.
Da annotare nelle fila degli ospiti la presenza di due pescaresi doc: Luca D'Angelo e Davide Faieta in panchina Roberto Alberti ex-Castel di Sangro .
Risultato giusto quello ottenuto dalla squadra del Lanciano che ha costruito il suo successo con caparbietà; in difficoltà solo nei primi 15' minuti di gioco poi il Lanciano ha tessuto il successo impadronendosi del centrocampo provando anche sulle vie esterne e sfruttando anche le palle inattive.
Consueto modulo tattico quello adottato dal Lanciano il 4-3-3 , mentre il San Marino risponde con un 4-4-2.
Primo tempo privo di forti emozioni con il Lanciano sempre pronto a lanciarsi in avanti; quattro gli episodi chiave della partita tutte nel secondo tempo:
Al 15' del secondo tempo su punizione di Correa termina sui piedi di Bolic, che spedisce alto sulla traversa.
Al minuto 24' viene espulso il capitano Luca D'Angelo del San Marino autore di un brutto fallo su Colussi.
Sempre nel secondo tempo al 29' esce per infortunio Christian Conti, al suo posto entra Criniti.
Un minuto dopo Lanciano di nuovo pericoloso Leone serve Mariscoli, che dalla destra propone Lacamera botta precisa, che si stampa sulla traversa.
Al 39' azione che decide la partita discesa di A. Conti sulla sinistra trova lo spazio per il cross Lacamera ben posizionato di destro tira e deposita in rete.
La partita è terminata con cinque minuti di recupero concessi dall'arbitro Ruini di Reggio Emilia poi tutti a festeggiare sotto la curva dei tifosi rossoneri soddisfatti per la prima vittoria di campionato.
A fine gara i commenti a caldo dei due allenatori Camplone del Lanciano e Alberti del San Marino.
Camplone: «Devo ringraziare i miei ragazzi, perché oggi hanno disputato davvero una grande partita. Durante la settimana lì avevo visti concentrati nella maniera giusta e infatti abbiamo affrontato una grande squadra con la mentalità giusta con umiltà e grinta».
Alberti: «A mio avviso è stata una partita molto equilibrata anche noi abbiamo avuto su due calci di punizione come loro l'occasione di passare in vantaggio.
Il risultato di parità sarebbe stato più giusto, però le decisioni dell'arbitro una nel primo tempo e l'espulsione avvenuta nel secondo tempo hanno condizionato la partita e spero, che questa sconfitta ci serva di lezione».
Prossimo impegno per il Lanciano in trasferta per la seconda di campionato contro la neopromossa Cavese.

Rita Consorte 04/09/2006 10.14




PARLIAMONE NEL BLOG DEI TIFOSI