Parte la 23ª "Notturna pennese"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2085

PENNE. 600 saranno i podisti che animeranno il centro storico del paese. Tra i partecipanti campioni come: Petrei, Santurbano e Rutigliani
PENNE – Tra meno di 24 ore la “capitale” dell'area Vestina sarà animata da uno degli eventi sportivi più attesi dalla popolazione: la 23ª edizione della “Notturna Pennese”; gara podistica nazionale.
La manifestazione, organizzata dal Coni e dalla Fidal, raggiunge quest'anno traguardi interessantissimi, sia per quanto riguarda le personalità sportive che hanno deciso di aderire alla gara, e sia per la gran partecipazione di enti pubblici e sponsor privati.
A patrocinare la gara podistica competitiva, e non, troviamo la Uisp (Unione italiana sport per tutti), il comune di Penne, la provincia di Pescara e la regione Abruzzo i quali vedono, tale manifestazione, un modo per far conoscere Penne al resto d'Italia.
Il direttore tecnico dell'evento Roberto Paoletti ha dichiarato: «Vogliamo portare più persone possibili a Penne, città dalle grandi potenzialità turistiche che, negli ultimi anni ha perso quel ruolo centrale nell'area vestina. La gara, programmata per domani, si articolerà con un percorso di 9 km all'interno del centro storico e richiamerà in paese un incredibile numero di visitatori i quali, oltre ad animare la serata, determineranno importanti dinamiche economiche. Alle 16.30 – ha dichiarato Paoletti – toccherà alle categorie dei Pulcini, Esordienti, Ragazzi e Cadetti sia di sesso femminile che maschile, i quali saranno protagonisti del 10° trofeo giovanile della città di Penne; ogni categoria affronterà un percorso diverso secondo l'età e tutti ragazzi saranno premiati».
Alle 20, sarà la volta della notturna e, tra i partecipanti, ci sono importanti nomi come Antonello Petrei, uno dei podisti più forti d'Abruzzo, Andrea Santurbano, altra promessa abruzzese, Pasquale Rutigliani, Ivan Di Mario, Luigi Di Lello e Gennaro Varrella. La città di Penne.
Lo stesso neo sindaco, Di Marcoberardino, spalleggiato dal consigliere comunale, Pasqualone, dal consigliere provinciale, De Simone e dal resto dell'amministrazione si ritiene più che soddisfatto dell'organizzazione dell'evento.
Ivan D'Alberto 27/07/2006 19.21