Pescara calcio: Aquilanti, De Falco e V.Pepe sono i primi rinforzi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1251

Finalmente il Pescara a circa un mese dalla fine del campionato muove i primi passi sul mercato. Dalla Fiorentina giunge a titolo definitivo il centrocampista Andrea De Falco, che rientra nel' "affare Paolucci". Il giocatore classe '86 ha militato nell'ultimo campionato in C1 nel Pisa disputando 9 gare senza reti all'attivo. De Falco è un elemento interessante dotato di buona tecnica e molto abile in fase di interdizione. Dopo il discreto campionato rimane a Pescara Antonio Aquilanti, anche lui provieniente dalla società viola. Il difensore nell'anno appena concluso è sceso in campo 15 volte dal primo minuto. Resta nella città adriatica anche il giovane fantasista Vincenzo Pepe, riscattato in serata dal Parma. Il talento classe '87 ex Sambenedettese è arrivato a Pescara nell' ambito della trattativa che ha portato al cambio al timone della società marchigiana da Dante Paterna all'imprenditore Soldini.
Sul fronte arrivi si segnala l'interessamento degli adriatici per Dino Fava Passaro, appena riscattato dal Treviso e già sul piede di partenza. Sul forte attaccante c'è però da battere la forte concorrenza di Messina, Rimini e Triestina. Quasi concluso l'ingaggio dell'estremo difensore Emanuele Belardi che non rientra più nei piani futuri del Catanzaro, si cerca un esterno. Felci del Giulianova è l'ultimo nome sul taccuino dei due DS Iaconi e Bignone. Quest ultimo in settimana firmerà il sospirato rinnovo del contratto.

Capitolo allenatore. Sarà probabilmente Giovedì il giorno lungamente atteso in cui si saprà chi siederà sulla panchina pescarese. Attualmente il favorito numero uno pare essere Ballardini. L'ex allenatore della Sambenedettese e del Cagliari, secondo le ultime indiscrezioni, sembra aver vinto il ballottaggio con Cetteo Di Mascio. Maurizio Sarri intanto è vicinissimo al Crotone che pare avere individuato nel tecnico toscano il sostituto ideale del sicuro partente Giampiero Gasperini, destinato al Messina.

Tovano conferme infine le voci riguardo una possibile riduzione della capienza dello Stadio Adriatico da 22600 a 9999 posti a sedere. Tutto ciò è finalizzato al fatto che il "decreto Pisanu" non è applicabile agli impianti aventi capacità inferiore a diecimila posti. La limitazione a 9999 posti porterebbe numerosi vantaggi ai tifosi, infatti i biglietti non saranno più nominativi e potranno essere acquistati anche il giorno stesso della partita.



RISOLUZIONE COMPROPRIETA' SERIE A:

Alle 19 di ieri sera è scaduto il termine ultimo per la risoluzione delle comproprietà senza ricorrere alle buste:

Il Milan risolve a proprio favore le comproprietà di Sammarco e Brocchi con Chievo e Fiorentina. Mentre il primo resterà in prestito a Verona, l'ex centrocampista viola è destinato a restare in rossonero. La Juventus riscatta rispettivamente da Palermo e Siena l'esterno Gasbarroni ed il centrocampista Paro. In caso di retrocessione in serie B, entrambi resteranno a Torino.

La Fiorentina acquista l'intero cartellino del terzino Pasqual dall'Arezzo ma perde Jimenez che torna alla Ternana. Dietro il riscatto del fantasista cileno è sicura la regia di un grande club interessato al suo acquisto. Chievo Verona ed Ascoli trovano l'accordo per il trasferimento in Veneto dei centrocampisti Carbone e Cariello. Quest ultimo comunque è già pronto a trasferirsi in cadetteria. I marchigiani invece riscattano rispettivamente da Genoa e Udinese l'attaccante Bjelanovic ed il mediano Parola.

Abbruscato e Rosina restano al Torino visto che i granata hanno trovato l'accordo con l'Arezzo ed il Parma. Il Palermo risolve a proprio favore le comproprietà di Budan e Ciaramitaro con Atalanta e Cesena. Il Cagliari rileva l'intero cartellino di Canini dall'Atalanta e Ferri dal Palermo. L'Empoli riscatta dall'Udinese i difensori Buzzegoli e Raggi. I friulani ottengono dall'Ascoli le prestazioni sportive dell'attaccante Quagliarella.

Il trequartista Kutuzov è interamente della Sampdoria. Il bielorusso però verrà girato in prestito al Parma. Infine la Reggina riscatta dal Palermo il difensore Modesto mentre il Catania rileva il terzino sinistro Sabato dal Cagliari.


Andre Sacchini 21/06/2006 10.35