La fine di un incubo: Humangest salva!

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1099

Si può dire che è finito un incubo: la Humangest Pescara Sport ha battuto la Fiorentina e si è salvata, raggiungendo anche il quart'ultimo posto della classifica. A retrocedere sono state Arenzano e Verona.
Un incubo perché, dopo la retrocessione dalla A1 alla A2 della passata stagione, il Pescara non si aspettava certo di dover soffrire così tanto per centrare il traguardo-salvezza, pur non puntando a nessun particolare obiettivo.
Invece durante il campionato è successo di tutto, a cominciare dalla lunghissima indisponbilità delle Naiadi che non ha consentito alla squadra di Maurizio Gobbi di allenarsi, per continuare con i numerosi infortuni, da Casini a Nerone, da D'Amario a Latkovic.
Sono stati mesi difficilissimi, ma l'ultimo, quello decisivo, ha visto la Humangest rialzare la testa e guadagnare punti pesanti a Cagliari, a Como e in casa contro la Fiorentina nella giornata conclusiva, senza contare la sconfitta-beffa (sempre in casa) contro il forte Bergamo.
Addirittura commuovente il montenegrino Vladimir Latkovic, che ha voluto giocare a ogni costo – anche contro il parerer dei medici – nonostante una costola rotta. Latkovic è stato determinante, ma a dire il vero è stata tutta la squadra che a un certo punto della stagione ha fatto gruppo in maniera eccezionale.
Ora è già tempo di futuro, perché la società farà passare solo alcuni giorni di pausa di riflessione, dopodiché comincerà a programmare. Lo farà cercando di evitare quegli errori che sono stati commessi quest'anno, lo farà cercando di non smantellare l'attuale organico, ma di puntellarlo.
Anche perché il Pescara è tra le pochissime squadre che hanno fatto giocare stabilmente tanti ragazzi cresciuti nel vivaio, come i gemelli Petaccia, come Luigi Gobbi, Andrea Di Fulvio, Paolo Pietrostefani, Alessandro Nerone e via dicendo.
Il futuro è, quindi, della Humangest Pescara Sport, ma è chiaro che molto dipenderà dagli sponsor e da fattori esterni. In ogni caso, il presidente Ciancarelli ha dichiarato di voler continuare nell'avventura e questa è già una bella notizia.

RISULTATI ULTIMA GIORNATA. Bergamo-Arenzano 13-7, President Bologna-Sori 10-9, Enel Civitavecchia-Quinto 12-11, Vallescrivia-Como 7-11, Humangest Pescara Sport-Fiorentina 11-8, Sport Management Verona-Terra Sarda Cagliari 10-10 .

CLASSIFICA FINALE. Enel Civitavecchia 51, Bergamo 47, Sori 44, Vallescrivia 36, President Bologna 34, Como e Fiorentina 31, Terra Sarda Cagliari 28, Humangest Pescara Sport 22, Quinto 21, Arenzano e Sport Management Verona 17.

05/06/2006 13.38