Pescara calcio: la società risponde alle polemiche relative all’area marketing

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1252

Il responsabile dell' area marketing biancazzurra Cristiano Leonardi attraverso un comunicato stampa diffuso nella tarda serata di ieri, è intervenuto sulle polemiche che negli ultimi giorni hanno riguardato la sua persona:
«Negli ultimi giorni si è detto tanto, troppo sulla mia persona; senza incolpare gli organi di stampa perchè svolgono il proprio lavoro, questa polemica è di bassissimo profilo ma soprattutto dannosa per l'immagine e la reputazione della Pescara Calcio, società della quale ho l'onere e l'onere di dirigerne l'area Marketing e comunicazione. Non sono mai intervenuto perchè grande è sia il mio senso di responsabilità sia il grande rispetto che provo per il Cav. Dante Paterna».
Cristiano Leonardi continua soffermandosi anche sui buoni risultati conseguiti dall' area marketing e comunicazione sotto la sua guida:
«Posso comunicarvi che il fatturato dell'area che io dirigo è di tre volte superiore a quello ereditato meno di dieci mesi fà; il discorso si può estendere anche agli abbonamenti che sono passati da 435 a quota 1365; abbiamo inoltre ritenuto corretto allestire all'interno dello stadio "Adriatico" un'area ospitalità, presente in gran parte degli impianti italiani ma mancante fino a quest'anno a Pescara; ringrazio i tanti sponsor importanti che hanno voluto intraprendere un rapporto di collaborazione con noi e l'imprenditoria locale che negli ultimi tempi ci è stata molto vicina. Credo vi siano comunque priorità più importanti per la Pescara Calcio di quello che viene definito il caso "Leonardi-Iaconi", come ad esempio programmare la prossima stagione agonistica per dare continuità al progetto iniziato il 15 Luglio 2005».
Il comunicato stampa si chiude con un augurio:
«A me hanno sempre insegnato illustri docenti che è bene lavorare insieme per raggiungere lo stesso obiettivo.
Questa è la mia prima ed unica esternazione e mi auguro che il buon senso abbia la meglio, che il clima si rassereni e che il dialogo ci consenta di chiarire tutte le posizioni per tornare al più presto a lavorare nell'interesse comune della Pescara Calcio».
Ieri mattina intanto la squadra si è riunita per l'ultima volta prima delle meritate vacanze estive. Tutti presenti ad eccezione di Speranza e Lorenzi, fuori città per curare gli infortuni.
La squadra è stata salutata dal D.S. Bignone che ha voluto ringraziare i ragazzi per il tanto impegno profuso e per il raggiungimento dell'obiettivo salvezza, portando anche i saluti del patron Dante Paterna e di Andrea Iaconi, assenti per motivi di lavoro.
Subito dopo i saluti di mister Sarri e del capitano Delli Carri hanno chiuso la stagione agonistica del Pescara edizione 2005/2006.

Andrea Sacchini 01/06/2006 8.19