La Pharmapiù Città Sant’Angelo è vicecampione d’Italia Under 18 maschile

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1169

La squadra under 18 maschile di Città Sant'Angelo tra il 19 ed il 21 maggio ha conquistato il titolo di “vice campione d'Italia”.
La manifestazione è stata curata dalla federazione italiana gioco handball e dalla sezione pugliese nelle città di Ginosa e Massafra (Taranto).
Sedici le squadre partecipanti, tutte vincitrici del rispettivo titolo regionale.
Al girone eliminatorio della Pharmapiù sono state abbinate le società di Fondi (Latina), Sassari e Cingoli (Macerata).
Esordio venerdì 19 mattina a Massafra, i ragazzi di Ernani Savini liquidano con estrema facilità i pari età del Fondi con il netto risultato di 29 a 21.
Da elogiare particolarmente le prestazioni del terzino Martellini Mauro(12 reti), del centrale Gabriele Manuel e dell'ala Forcella Antonio.
Nella partita disputata nel pomeriggio a Ginosa gli angolani sudano le proverbiali sette camice per battere la temibile Sassari, tra gli isolani c'era anche Demis Radovcic, uno delle migliori ali sinistre della pallamano italiana, titolare sia nella sua squadra (campionato A1 d'elite) ed sia in quella della nazionale, allenata dal tecnico croato Pulievijc, presente in tutte le partite disputate della Pharmapiù.
Il Città Sant'Angelo parte molto bene e con una difesa attenta imbriglia nelle proprie maglie il formidabile giocatore avversario.
Il primo tempo si chiude con il risultato di 12 a 10 a favore della squadra bresciana. Le due squadre si affrontano a viso aperto battagliando in attacco e in difesa, tra le file del Cologne in evidenza il terzino Spinola, autore di 9 realizzazioni. A tre minuti dal termine il Città Sant'Angelo è sotto di tre goals, quando uno strepitoso Gabriele Davide, portiere e figlio del nostro sindaco, compie due miracoli, neutralizzando i contropiedi avversari. Sui capovolgimento di fronte la Pharmapiù accorcia prima con Martellini, poi realizza Massimini ed infine Remigio raggiunge l'insperato pareggio.
Il Cologne è visibilmente scosso, l'attacco non risponde alle sollecitazioni del proprio tecnico e l'attacco perde a 14 secondi dal fischio finale una preziosissima palla, concedendo così ai nostri l'ultimo assalto. Un paio di giri di palla ed il centrale Gabriele Manuel a tre secondi dal termine scavalca l'avversario-centrale e scende magistralmente l'ultima palla al pivot Lele Remigio, il quale con un tiro “impossibile” infila l'estremo difensore avversario sulla sirena finale, bloccando il risultato sul 25 a 24.

Domenica 21 mattina, sempre a Ginosa le attesissime finali per l'assegnazione delle prime quattro posizioni, alle 10 finalina terzo-quarto posto, il Cologne batte il Malo (Vicenza) con il netto risultato di 37 a 29. Ore 11,30 finalissima tra la Pharmapiù e lo Junior Fasano (Brindisi).
Da Città Sant'Angelo arrivano una ventina di tifosi per incitare i giovanissimi di mister Savini. La partita si mette subito male, gli angolani subiscono quasi passivamente l'attacco avversario e non riescono a trovare la concentrazione idonea per simili occasioni .
L'incontro si chiude con il pesante passivo di 41 a 26, tra la gioia irrefrenbile dei fasanesi ed il pianto inconsolabile dei giocatori della Pharmapiù Città Sant'Angelo che però, non dimentichiamolo, hanno conquistato l'ambiziosissimo titolo di “vice campione d'Italia”, lasciando alle proprie spalle altre quattordici regioni, qualificando così la nostra società tra le migliori scuole di pallamano.

La Formazione Pharmapiù: Gabriele Davide, D'Elia Gabriele, Semprini Guido, Semprini Fabrizio, Martellini Mauro, Remigio Raffaele, Travaglini Stefano, Tropea Emilio, Gabriele Manuel, Cioncolini Stefano, Giammarino Gauro, Dogali Luca, Massimini Germano, Forcella Antonio, Mazzocchetti Andrea. Allenatore Ernani Savini. Dirigenti Accompagnatori: Gabriele Antonio, Remigio Fabrizio, Remigio Enio.
26/05/2006 8.58