Sport e opportunità di lavoro in un incontro ad Atri

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

987

Domani, martedì 9 maggio, alle ore 15.30, presso il Palazzo Duchi d'Acquaviva di Atri, si terrà il seminario di studi Sport e opportunità di lavoro, organizzato nell'ambito del Dottorato di ricerca in Critica storica, giuridica ed economica dello sport coordinato da Giuseppe Sorgi.
Interverrà Giovanni Di Cola, coordinatore di Universitas, un progetto dell'agenzia dell'ONU International Labour Office. Il progetto Universitas è un programma di partnership internazionale che intende collegare strettamente il mondo accademico con quello dello sviluppo, e collabora organicamente con i programmi multilaterali di sviluppo umano e di lotta alla povertà, specialmente con quelli sostenuti dall'Italia.
Di Cola ha curato il volume di prossima pubblicazione, dal titolo, Beyond the Scoreboard (Dietro il tabellone), che illustra le opportunità di impiego per i giovani e le occasioni di sviluppo delle professionalità nel settore dello sport.
Secondo i dati raccolti nel saggio, sono complessivamente 800.000 gli europei che lavorano nello sport: si tratta di professionisti dell'attività fisica, istruttori e allenatori, rappresentanti di associazioni e federazioni, ma anche lavoratori occupati nell'industria manifatturiera e del tempo libero e in tutte le realtà che compongono la “filiera” dello sport.
Dal saggio risulta che il numero di addetti del settore dello sport è quasi triplicato negli ultimi vent'anni: l'Italia è al quinto posto nell'Unione europea, con 48.802 lavoratori, dopo il Regno Unito, in testa alla classifica (269.872), la Germania (105.000), la Francia (100.205) e la Spagna (64.726).

08/05/2006 13.19