MOTORI. Graphyte: fuoristrada classico in tutto tranne nel consumo (-25%)

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

825

MOTORI. Graphyte: fuoristrada classico in tutto tranne nel consumo (-25%)
DETROIT
– Il prototipo GMC Graphyte è un raffinato SUV con tutte le doti di un
fuoristrada a trazione integrale, ma che consuma il 25% in meno grazie al
nuovissimo sistema GM di propulsione ibrida bimodale. La linea molto personale,
che comprende anche un'elegante mascherina a rete metallica, conferisce a
Graphyte un fascino urbano. GMC Graphyte utilizza l'ultima generazione del
sistema ibrido bimodale abbinato ad un motore Vortec 5300-V8 a benzina con
cilindrata “a richiesta” in modo da disporre di un'elevata potenza in ogni
situazione di guida. Un analogo sistema di propulsione ibrida sarà disponibile
nel 2007 anche su due SUV full-size molto diffusi negli USA come GMC Yukon e
Chevrolet Tahoe. .Il sistema ibrido bimodale si basa sulla tecnologia ibrida
diesel-elettrica pluri-brevettata introdotta in anteprima da GM su una serie di
autobus urbani e sarà sviluppato in collaborazione tra GM e DaimlerChrysler per
essere applicato su vetture GM, Chrysler Group e Mercedes Car Group. Le versioni
previste comprendono versioni a trazione anteriore, posteriore e integrale, per
auto, fuoristrada e altri veicoli ancora. La prima modalità è utilizzata per
risparmiare carburante quando si procede a bassa velocità o nello “stop and go”
cittadino e combina un sistema completamente elettrico al motore a combustione
interna. La seconda modalità è utilizzata principalmente ad alte velocità per
ottimizzare il risparmio di carburante. Qualora però, la situazione lo richieda
(traino, elevate pendenze), tutta la potenza del motore è immediatamente
disponibile. Questo sistema lavora in sinergia con sistemi diversi, ad esempio
la tecnologia Displacement on Demand, per ridurre il consumo di carburante a
velocità di crociera.




 


Il sistema ibrido bimodale è al centro di una strategia GM che punta a
togliere l'automobile dalle discussioni sui consumi energetici e
sull'inquinamento. La particolarità del suo progetto permetterà ai progettisti
di utilizzarlo su qualsiasi tipo di veicolo, in quanto si inserisce nella
scatola di una normale trasmissione automatica con una serie di batterie che
alimentano il motore elettrico. Il montaggio del sistema ibrido bimodale e delle
relative componenti su Graphyte comprende la sistemazione di un gruppo di
batterie NiMH da 300 volt sotto i sedili posteriori e quella di altri sistemi
accessori sotto il cofano in modo da permettere il funzionamento di
equipaggiamenti come il climatizzatore, il servosterzo e l'impianto frenante. Il
sistema di propulsione vero e proprio, che comprende due piccoli motori
elettrici e la serie di ingranaggi che assicurano un infinito numero di rapporti
di trasmissione, è contenuto all'interno della scatola del cambio automatico
Hydra-Matic 4L60-E. GMC Graphyte ha la solidità di un vero fuoristrada, un
telaio ad elementi longitudinali e trasversali, sospensioni anteriori a puntoni
oscillanti e posteriori a cinque attacchi. L'altezza delle sospensioni può
essere regolata nell'arco di 120 mm: più bassa per migliorare l'aerodinamica (e
quindi anche il consumo), più alta nella guida in fuoristrada. Design Con
Graphyte il linguaggio stilistico GMC prende un nuovo tocco di eleganza e si
posiziona ai massimi livelli in fatto di immagine. Si tratta di un design
avanzato con forti richiami al settore del fuoristrada: sbalzi minimi, ridotti
spazi tra le ruote ed i parafanghi, mascherina verticale che dà un aspetto più
dinamico e slanciato. L'esterno è una combinazione della funzionalità e della
purezza dei SUV tradizionali con quello stile personale, pulito e raffinato che
è proprio del DNA della produzione GMC. Anche l'aerodinamica gioca un ruolo
importante nell'estetica di questo veicolo e la linea slanciata migliora i
consumi. Il parabrezza inclinato di 40 gradi, i fari allungati ed il cofano
motore profilato trasmettono l'idea di una linea disegnata dal vento.
Particolari come i fari allo xenon ad effetto gioiello ed i gruppi ottici ai
cristalli liquidi – i fari ruotano a sinistra ed a destra, così come si regolano
anche verticalmente per accompagnare i movimenti del veicolo – sono il
completamento della nuova mascherina a griglia metallica che trasmette un senso
di solidità. Lo stesso colore scelto per la carrozzeria di Graphyte (Spiral Grey
Glass) trasmette un'idea di forza e di eleganza urbana.




Una particolarità estetica è il portellone del bagagliaio che si apre in due
parti orizzontali, una verso l'alto ed una verso il basso, per facilitare le
operazioni di carico. Come sulla mascherina anteriore, anche su di esso spicca
il marchio rosso GMC. La posizione di guida elevata, gli interni realizzati con
grande cura e l'ambiente arioso (esaltato dalle grandi aperture superiori)
caratterizzano l'abitacolo di GMC Graphyte. Venature in legno Mokanto, finiture
in alluminio anodizzato e lucidato, inserti in pelle Spiral Grey nelle parti
superiori dell'abitacolo sono altre particolarità degli interni di questo
prototipo. I sedili anteriori hanno schienali con venature tipo legno ed una
finitura tipo alluminio e sono montati su basamenti anziché sulle classiche
guide per lasciare maggior spazio per le gambe. La parte inferiore della
strumentazione, dei pannelli porta e dei sedili è rivestita in pelle Prairie di
colore legno sandalo. Lo schienale del sedile posteriore è suddiviso in tre
parti ripiegabili indipendentemente l'una dall'altra. Il sistema ibrido ha
comandi di facile interpretazione da parte guidatore che sono posti sulla
console centrale. Si tratta in pratica di un sistema “drive-by-wire” di facile
utilizzo: per cambiare marcia, il guidatore deve premere semplicemente un
pulsante per inserire la marcia, selezionando “drive”, “reverse” oppure “park”..
Lino Manocchia 03/05/2006 8.14


CARATTERISTICHE TECNICHE

Tipo di veicolo: prototipo di SUV a 5 posti, motore anteriore, trazione
integrale Dimensioni (mm): passo: 2.895,4 lunghezza: 4.768 larghezza: 2004
Motore a benzina: Vortec 5300-V8 con cilindrata a richiesta Potenza (CV / kW)
300 / 223,5 Coppia massima (kgm / Nm) 45,6 / 449 Motori elettrici: due motori
inseriti nella scatola della trasmissione automatica Hydra-Matic 4L60-E