Serie C1: Giulianova affonda, Teramo non sfonda

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1604

Cittadella Padova-Giulianova 1-0
Vittoria per la squadra di casa che riesce ad ottenere i tre punti contro gli abruzzesi, mai realmente pericolosi davanti allo specchio della porta.
Il Giulianova tenta solamente la conclusione dalla distanza, creando così ben pochi problemi al portiere Pierobon. Al 5' della ripresa un destro di Riberto porta in vantaggio il Cittadella Padova e la partita si chiude definitivamente. Il Giulianova, infatti, non riesce a reagire ma è ancora il Cittadella che sfiora più volte il raddoppio. Il tecnico Giorgini del Giulianova ammette la sconfitta: «I nostri avversari sono una buona squadra, ma noi non siamo mai entrati realmente in partita. Non siamo mai stati pericolosi».

Teramo-Monza 1-1
Pareggio giusto fra Monza capolista e Teramo. Per tre quarti della partita il Teramo appare in superiorità fisica e passa in vantaggio con Taua. Il pareggio dei brianzoli arriva grazie ad un rigore concesso agli ospiti nel secondo tempo.
Il Teramo a fine partita è amareggiato e il tecnico Cari molto critico anche per le condizioni del campo su cui si è stati costretti a gareggiare. «Giocare su questo terreno», ha dichiarato Cari a fine incontro, «è una vergogna, credo che sia il peggiore d'Italia». Oltre al campo l'allenatore punta il dito anche su un rigore non così evidente: «E' stata una gara difficile ma avremmo sicuramente meritato la vittoria. Dovevamo chiudere la gara nel primo tempo, invece come succede spesso siamo stati puniti da un rigore che è esagerato»
il tecnico del Monza Sonzogni, che dichiara è tutto sommato soddisfatto del pareggio: «Ho visto una buona gara da parte nostra e anche il Teramo si è dimostrato un avversario molto forte» 10/10/2005 10.39