Delfino Pescara con la testa rivolta ad amichevoli e calciomercato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2483



ROCCARASO. Prosegue il ritiro del Pescara a Roccaraso in vista della prossima stagione agonistica.
Le prime operazioni di mercato concluse in entrata, Cascione, Del Prete, Mazzotta e Stoian su tutte, hanno consentito al tecnico Eusebio Di Francesco di poter lavorare con la rosa quasi al completo per la serie B. Mancano ancora un esterno ed un attaccante di peso ma il più della rosa è fatto.
Per preparare al meglio l'imminente stagione e soprattutto mantenere alto l'entusiasmo dei tifosi dopo la splendida cavalcata dello scorso torneo, per il Pescara sarà un'estate di fuoco ricca di impegni prestigiosi. Su tutti spicca l'amichevole di lusso dell'8 agosto prossimo, stadio Adriatico ore 20,45, contro la Roma di Totti e De Rossi. Inoltre sono previsti altri incontri precampionato, sabato a Roccaraso la prima contro i dilettanti del Torre Alex Cepagatti ed il primo turno della Coppa Italia.
Ieri intanto nuovo arrivo in casa Pescara.
Dal fallito Mantova è stato ingaggiato Gianluca Nicco, classe 1989, centrale di centrocampo autore di un ottimo campionato l'anno scorso. Nicco, cresciuto nelle giovanili della Juventus, a meno di sorprese dovrebbe rappresentare l'ultimo tassello per la zona centrale del centrocampo pescarese che, tra gli altri, annovera già Tognozzi, Cascione, Stoian e Zappacosta.
L'ex mediano del Mantova lo scorso torneo ha collezionato 26 presenze in B realizzando un gol.
Per il resto il duo Lucchesi-Delli Carri prosegue l'intensa ricerca sul mercato di un esterno di centrocampo e di una punta.
Per quest'ultimo ruolo le alternative sembrano ridotte a 2, Moscardelli e Kozak. Il primo, che avrebbe già trovato un accordo con l'entourage adriatico, approderebbe a Pescara in cambio di Zappacosta e conguaglio intorno ai 200mila euro. Per Kozak invece il discorso è un po' più complicato dato che la Lazio, proprietaria dell'intero cartellino dell'attaccante, sembra disposta a cedere il giocatore in prestito secco solo a conclusione del ritiro biancoceleste.
Una situazione che cozza con le esigenze del delfino e di Eusebio Di Francesco che vorrebbe avere da subito a disposizione gran parte della rosa.
Lavoro intenso anche sul fronte cessioni.
Ad ore dovrebbero esserci novità positive per gli addii di Pomante e Prisco al Pergocrema, D'Alterio, Artistico e Carboni alla Salernitana. Altri giovani potrebbero essere dirottati su altri lidi.
Del Pinto finirà a L'Aquila mentre Vicentini potrebbe approdare al Giulianova. Tutto saltato invece per il trasferimento del giovane portiere Ragni al Chieti. Romito ad ore firmerà per la Cisco Roma.
Difficile al momento piazzare Camorani, che non sembra avere richieste neanche in seconda divisione.
In entrata invece continuano i contatti per portare in riva all'Adriatico qualche giovane interessante della primavera della Juventus.

Andrea Sacchini 23/07/10 12.54