Delfino Pescara. Ad ore l'ingaggio di Catinali

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3974



PESCARA. Manca soltanto la firma ma Edoardo Catinali può considerarsi già un giocatore del Pescara. Il forte mediano dell'Ancona nelle prossime ore sarà in riva all'Adriatico col suo procuratore per firmare un triennale. Il club biancazzurro, che sin dai primi momenti ha inseguito il giocatore, ha battuto nettamente la concorrenza di Torino, Grosseto e Padova.
Definita con la Roma la trattativa per il centrocampista Stojan, con il club giallorosso proseguono i contatti per portare a Pescara diversi giovani validi che non rientrano nei piani tecnici di Ranieri. Su tutti Crescenzi, D'Alessandro e Greco con Sini, promessa di grande livello, ovviamente incedibile.
Per il ruolo di terzino destro, vista l'oramai certa partenza di Medda in scadenza di contratto, negli ultimi giorni si sono intensificati i contatti con Migliore, autore di un ottimo campionato a Giulianova. Il laterale di difesa classe 1988, duttile e capace di ricoprire diversi ruoli, è molto apprezzato dal tecnico Di Francesco che lo ritiene il rinforzo ideale per attuare al meglio sia il 4-4-2 sia il 4-3-3. I contatti col club giuliese sono già stati avviati ma ovviamente la concorrenza è agguerrita soprattutto nella serie cadetta.
In attacco è sempre calda la pista che porta a Bruno anche se, considerate le richieste del centravanti ex Modena, da giorni si valutano alternative all'altezza. Abbandonati quasi definitivamente Iunco e Abbruscato il nome nuovo è quello di Pià, che in ogni caso non colmerebbe l'attuale lacuna dell'organico biancazzurro che necessita di un attaccante di peso abile nel gioco aereo e di sponda.
L'alternativa numero uno a Bruno ed Abbruscato è rappresentata da Moscardelli, che sarebbe ben felice di approdare al delfino.
Sul fronte cessioni continuano gli abboccamenti tra Zizzari e diverse società di Lega Pro. Il centravanti, riscattato alle buste dal Ravenna, potrebbe essere girato allo Spezia.
Valigie in mano anche per Marco Pomante, richiesto negli ultimi giorni espressamente dall'Andria e dal Pergocrema.
Ovviamente prima di ingaggiare nuovi giocatori il duo Lucchesi-Delli Carri dovrà per forza di cose sfoltire l'attuale organico che conta quasi 40 elementi. Oltre ai già citati Pomante e Zizzari al momento il più richiesto è Artistico, entrato nel mirino del Frosinone insieme a Vitale. Via anche Prisco vista l'intenzione del sodalizio adriatico di reperire sul mercato un portiere di categoria da affiancare al duo Pinna-Bartoletti.

Andrea Sacchini 06/07/2010 10.23