Delfino Pescara. Comproprietà da risolvere entro domani

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4733



PESCARA. È domani il termine ultimo per risolvere in via definitiva, scongiurando il pericolo buste, tutte le comproprietà per i club professionistici. Il Pescara al momento vanta quasi una decina di situazioni legate a compartecipazioni, che per forza di cose dovranno essere risolte entro 48 ore.
Scontate le conferme di Mengoni e Coletti, da valutare ci sono le situazioni di Testardi e Soddimo, entrambi a metà con la Sampdoria.
Rientreranno dai prestiti invece, pronti per essere girati verso altre destinazioni, Artistico, Pomante, Matarazzo, Mottola, Cuomo, Vicentini, Camorani, Scappaticci, Fruci, Corsi, Del Pinto, Angotti, Stella, Serao e Tabacco più altri giovani ex della Berretti.
Chiaro dunque il compito del neo Ds Delli Carri che dovrà innanzitutto sfoltire la rosa prima di tuffarsi con decisione sul mercato arrivi.
Per le comproprietà al momento i casi più spinosi riguardano Zizzari e Ciofani. Per il primo il Ravenna potrebbe offrire 0 euro lasciando per forze di cose l'intero cartellino del giocatore ai biancazzurri. Incerto è il destino di Ciofani, giovane di valore, che ha il 50% di possibilità di tornare in riva all'Adriatico. Nell'eventualità di un riscatto da parte della Cisco Roma, comunque il Pescara incasserebbe una cifra importante da poter reinvestire nell'immediato per l'ingaggio di una punta di peso affidabile. L'obiettivo numero uno resta Bruno, inseguito da diversi club di serie B Reggina compresa. Sfuma definitivamente invece la pista Iunco, che ieri è stato ceduto in comproprietà dal Chievo al Cittadella dove l'attaccante nell'ultima stagione ha realizzato 12 centri.
Per il centrocampo, oltre a Carrus, nelle ultime ore era sbucato anche il nome di Edoardo Catinali. Per il giocatore dell'Ancona però va vinta l'agguerrita concorrenza del Sassuolo, che dopo la conquista dei play-off l'anno appena concluso ha tutte le intenzioni di confermarsi ad alti livelli anche la prossima stagione.
Venerdì infine incontro in sede tra i soci della Delfino Pescara per discutere cariche societarie ed eventuali nuovi ingressi in società. Qualche imprenditore potrebbe lasciare in favore delle new entry Pagliarone e Saladino. In ogni caso le quote scoperte verrebbero acquisite dall'attuale patron Peppe De Cecco.

SERIE B. GLI AFFARI CONCLUSI IERI

Diversi movimenti nella giornata di ieri. Il Vicenza ha ceduto a titolo definitivo il forte attaccante Bjelanovic al Cluj per 1,5 milioni di euro. Sempre il club rumeno ha prelevato il centrale dell'Empoli Felice Piccolo.
Movimenti in uscita anche per il Padova che saluta Ben Djema, Morosini, Bonaventura e Daniele Gasparetto. Tornano ai biancorossi dalle comproprietà invece il difensore Darmian e la punta Mirco Gasparetto.
Importanti novità a Bergamo sul consolidato asse Atalanta-AlbinoLeffe. Resteranno alla matricola biancazzurra i giocatori Cià, Bergamelli, Girasole e Cissè.
Ufficializzato intanto il prossimo allenatore del Grosseto che sarà Luigi Apolloni, ex tecnico del Modena.

Andrea Sacchini 24/06/2010 8.51