Vela d'altura, parte la sesta edizione della Pescara-Tremiti-Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3083


PESCARA. Nel panorama sportivo del prossimo fine settimana un ruolo certamente di primo livello spetta alla sesta edizione della Pescara-Tremiti-Pescara.
Si tratta di una classica della vela d'altura, notevolmente selettiva se solo teniamo conto della distanza.
Un percorso ininterrotto di circa 123 miglia, dal porto turistico pescarese alle prossimità della riserva naturale marina costituita nelle isole Tremiti (località Punta secca dell'isola S.Domino). Trattandosi di una delle più note regate italiane di altomare la Federazione Italiana Vela l'ha inserita nel novero delle nove prove valide per l'aggiudicazione del Campionato Italiano Offhore.
Cinque quelle già disputate, “Roma per tutti”, “Punta Ala-Marina di Pisa”, “Napoli – “Tre Golfi”, “Brindisi–Corfù” e “Rolex Giraglia” cui seguiranno “La Cinquecento Thienot” , “Ravenna – 100 per tutti” e la “Palermo - Montecarlo”.
Di particolare rilevanza per la manifestazione inoltre, la presenza del Fai – Fondo Ambiente Italiano, che si occupa del recupero e restauro del patrimonio artistico e naturalistico italiano.
La partenza è fissata alle ore 11 di venerdì 18 giugno e l'arrivo delle prime imbarcazioni è previsto dopo 24/25 ore, condizioni metereologiche e velocità del vento permettendo.
Una previsione che fu letteralmente invalidata lo scorso anno da “Piacere 2” di Luciano Leone che impiegò 20h 25'06'', avvantaggiato da un forte vento, tipico delle giornate perturbate, che all'andata raggiunse la velocità di 36 nodi.
Una prestazione che valse il nuovo record, in precedenza detenuto da”Lisa” di Giovanni Di Vincenzo.


15/06/2010 14.39