Sabato e domenica fine settimana del Rally a Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2767



TERAMO. Sabato 29 e domenica 30 maggio si accenderanno i riflettori sul 19° Rally di Teramo.
L'evento, fortemente voluto dall'Automobil Club di Teramo e dal suo presidente Di Gialluca, organizzato dalla Scuderia Essetech di Antonio Savini con il pilota teramano Alfredo De Dominicis, prenderà il via alle 9.00 di sabato con le verifiche sportive e tecniche pre-gara delle auto presso il Centro Commerciale Gran Sasso.
Le vetture si sposteranno poi a Notaresco, per la partenza vera e propria della manifestazione da piazza del Mercato e si dirigeranno verso Teramo, attraversando i paesi di Canzano, Castellalto e Poggio Cono, fino ad arrivare al PalaScapriano: la grande novità di questa edizione è infatti la “prova spettacolo” che si svolgerà sulla strada che dal palazzetto arriva fino a Villa Viola, 3km di velocità pura, sterzate e derapate a cui il pubblico potrà assistere e dove potrà tifare per i propri beniamini.
La “prova spettacolo” è un evento unico sul panorama nazionale proprio perché si tratta di una prova cronometrata all'interno di una città.
Piloti ed auto si trasferiranno poi a piazza Martiri, dove i bolidi verranno “parcheggiati” per tutta la notte in attesa dell'intensa giornata dell'indomani: domenica 30 maggio, infatti, (dalle ore 9.00) i motori torneranno ad accendersi e, attraverso dei trasferimenti da fare seguendo il codice della strada, i protagonisti si sfideranno nei noti tratti cronometrati di “Roiano” e “Valle San Giovanni” e in una nuova sfida nella prova spettacolo di “Scapriano” alle 11.30.
Poi effettueranno una sosta obbligatoria di 20minuti presso i box (aperti al pubblico) che verranno allestiti nella zona della Gammarana.
A seguire altre 4 sfide cronometrate nelle prove di “Roiano” e “Valle San Giovanni” per aggiudicarsi il primo posto assoluto e delle singole categorie.
Poi arrivo in corso San Giorgio e tutti a piazza Martiri per le premiazioni e foto di rito.
Tante le iscrizioni per questo Rally di Teramo, che torna dopo l'anno di pausa osservato per il terremoto che ha colpito L'Aquila il 6 aprile del 2009; direttore di gara sarà Gianluca Marotta, per un evento fortemente appoggiato da tutta l'amministrazione provinciale e da quella comunale, in particolar modo dal presidente Valter Catarra, dal sindaco Brucchi e dagli assessori Di Sabatino, Campana e Quintiliani, senza dimenticare l'assessore regionale Di Dalmazio.
I piloti si daranno battaglia su un totale di 253 km di asfalto: favoriti per la vittoria finale Di Cosimo sulla nuovissima Ford Fiesta, Luca Ferri su una Renault, il nostro Alfredo De Dominicis e Fiorile, entrambi alla guida di una Peugeot 207 S2000.

29/05/2010 9.39