700 biglietti per Foggia. Zizzari:«siamo tutti importanti in questo Pescara»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6827



PESCARA. I tifosi del Pescara potranno andare in trasferta a Foggia ed avranno la possibilità di acquistare 700 tagliandi di settore ospiti. Pochi a causa dell'inagibilità dello stadio Zaccheria, che da mesi va avanti con deroghe e che attualmente può contenere un massimo di 7.500 spettatori. Entro oggi la Pescara calcio dovrà ricevere l'elenco dei 700 tifosi biancazzurri che si recheranno a Foggia. Il sodalizio del delfino in un secondo momento trasferirà tutto il materiale alla questura.
I biglietti, malgrado l'impianto non sia a norma, saranno nominali e venduti nel numero massimo di 1 a persona.
L'unico punto ancora da chiarire riguarda i mezzi che porteranno i sostenitori biancazzurri a Foggia.
È certo in ogni caso che partiranno tutti dallo stesso punto per ragioni logistiche. Chi non potrà partire per la Puglia potrà assistere al match sul megaschermo (mancano però ancora le autorizzazioni che giungeranno nelle prossime ore, ndr) che con ogni probabilità l'amministrazione comunale farà installare in zona antistadio.
Il primo cittadino pescarese, visibilmente soddisfatto del provvedimento, ha comunque voluto fare un appello al senso civico della tifoseria biancazzurra: «abbiamo raggiunto tutti insieme un grande traguardo, ma invito tutti i tifosi a stare calma. Qualora dovesse succedere anche il minimo episodio violento è concreto il rischio di non poter assistere all'ultima gara di campionato in trasferta a Marcianise. È importante anche non rispondere a provocazioni, perché ci giochiamo tutto».
«La Delfino Pescara si è assunta la responsabilità organizzativa con l'invio di steward» – conclude Luigi Albore Mascia – «mentre il sindaco si è assunto la responsabilità morale».

CON SANSOVINI ED INGLESE OUT SPAZIO DAL PRIMO MINUTO A ZIZZARI

Ieri consueta amichevole infrasettimanale per il Pescara che ha affrontato gli allievi di mister Di Battista. Tutti a disposizione di Eusebio Di Francesco eccezion fatta D'Alterio e Romito. Si è allenato a parte invece Verratti.
Per quanto riguarda la formazione anti-Foggia pochi dubbi per il tecnico, che a grandi linee dovrebbe confermare la stessa formazione di domenica. Out Sansovini per squalifica, al fianco di Ganci agirà Zizzari, prontissimo a ritagliarsi un ruolo importante in quest'ultimo decisivo scorcio di stagione: «può essere la mia occasione ora va meglio. Non è facile trovare la condizione dopo tutti questi infortuni. Poi anche quando sono rientrato la squadra girava bene ed era giusto continuare con gli stessi uomini. È naturale che siamo tutti protagonisti, anche quelli che vanno in tribuna o in panchina. Abbiamo tutti l'obiettivo ed ora che ho l'occasione voglio farmi trovare pronto».
«È chiaro che tutti vorrebbero giocare di più» – va avanti Zizzari – «ma il mister ha tanti giocatori importanti ed è costretto a fare delle scelte. La nostra fortuna, come più volte ha sottolineato Di Francesco, è il fatto di avere un ottimo gruppo formato da bravi ragazzi che si allenano con grande impegno anche se alcuni giocano poco. Questo fatto alla lunga ti premia in campionato».
A Foggia sarà partita vera contro una compagine in piena lotta per evitare i play-out: «il Foggia è la seconda squadra dopo di noi che ha fatto più punti nel girone di ritorno. Dunque è una squadra da temere. Sappiamo che sarà una partita difficile, come del resto sarà difficile anche per Verona e Portogruaro. Sarà un bel finale dove fra tutte e tre prevarrà la squadra che avrà più determinazione nel cercare il miglior risultato negli ultimi 3 impegni di campionato».
«Noi ci siamo» – conclude Zizzari – «e vogliamo conquistare la promozione. Alla fine di tutto l'obiettivo è comune ed anche se non si giocano tutte le partite l'importante è essere determinante nelle gare in cui si è impiegati».

Andrea Sacchini 23/04/2010 8.13