Delfino Pescara. Di Francesco: «abbiamo qualche infortunato»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7957



PESCARA. Proseguono gli allenamenti del Pescara in preparazione dell'incontro di domenica all'Adriatico contro il Cosenza. Per l'occasione la società ha ribassato notevolmente i prezzi al fine di consentire il maggior afflusso possibile di gente allo stadio. 5 euro per Curva Nord e Distinti mentre le tribune costeranno 10 euro.
Hanno lavorato a parte Zappacosta e Verratti, visitato a Stoccolma, mentre non si sono allenati Olivi, Romito e D'Alterio: «ci sono diversi indisponibili» – racconta Eusebio Di Francesco a PrimaDaNoi.it – «vedremo per sabato se riusciremo a recuperare qualche giocatore. Su Olivi sentiremo il parere dello staff medico mentre per Zappacosta l'ecografia ha dato fortunatamente esito negativo».
«In ogni caso» – va avanti il tecnico biancazzurro – «dispongo di ottimi giocatori. Le cosiddette seconde linee saranno utilissime e si allenano bene. In settimana abbiamo lavorato molto sull'intensità. Non possiamo abbassare ritmi e regimi».
Su tutti Stefano Medda, che date le indisponibilità certe di D'Alterio e Zanon sabato potrebbe essere gettato nella mischia dal primo minuto: «si è allenato molto bene questo periodo che non ha giocato per scelta tecnica».
Dall'infermeria le buone notizie per il tecnico biancazzurro giungono da Gessa, ormai pienamente recuperato dall'infortunio alla spalla che lo ha tenuto a lungo lontano dai campi di gioco: «il ragazzo si allena a pieno ritmo da una sola settimana ed ovviamente deve ancora trovare il ritmo partita e la condizione. In ogni caso mi ha dato importanti conferme dal punto di vista fisico. È un buon giocatore che certamente tornerà utile alla squadra. Valuteremo in settimana il suo possibile impiego già dalla partita col Cosenza».
La doppia vittoria con Spal e Taranto ha caricato l'ambiente, ma Di Francesco invita tutti a restare con i piedi per terra: «bisogna restare sempre umili. Tutti mi dimostrano di lavorare con serietà ed umiltà, lavorando al massimo per dare sempre il massimo la domenica in campo».
«Con il Cosenza sarà una gara dura» – conclude Di Francesco – «e certo non mi interessa dove va il Verona. Noi giochiamo sempre per vincere, non esiste nella mentalità mia scendere in campo per pareggiare».
Il Cosenza di mister Toscano intanto, che viene da un periodo di risultati e prestazioni tutt'altro che esaltanti, a Pescara sarà privo di diversi elementi di valore. Su tutti Maggiolini, Ungaro e Fiore infortunati, mentre Fanucci e Porchia sono stati appiedati per un turno dal giudice sportivo.

Andrea Sacchini 31/03/2010 11.12