Un Penta basket incerottato perde a Nereto 96-78

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3433




TERAMO. Il Penta Basket Teramo, senza Ciardelli, Moretti e Di Curzio, ha perso a Nereto per 96-78 (19-18, 51-40, 74-55) rimandando così di due settimane l'accesso matematico alla post-season. Contro un Minora versione “extra-lusso” (33 punti con ben 9 triple messe a segno) i ragazzi di coach Passacquale sono rimasti in partita solo nel primo quarto per poi perdere lentamente terreno nei due quarti centrali prima di un furioso ma alla fine inutile forcing finale.
Fin da subito i biancoverdi, privi dei migliori due realizzatori, hanno dimostrato di avere qualche problemino in attacco tanto segnare in 6' la miseria di 6 punti a fronte degli 11 dei padroni casa ben guidati dalla coppia Minora-Marchionni. I teramani con l'ingresso di Nardi mettevano a posto le cose riuscendo a arrivare a fine primo parziale a meno di un possesso dai neretesi (19-18).
Dal secondo quarto in poi, però, iniziava lo show personale di Minora.
Se da un lato Bartolini e Di Carlo erano i fari dell'attacco teramano, dall'altro il play/guardia neretese infilava in 10' ben 6 triple che davano il là al primo vantaggio importante dei padroni di casa (32-26 al 15'). Vantaggio che sarebbe aumentato in chiusura di frazione ad 11 punti sul 51-40 grazie alla maggiore precisione dai 6.25 del Nereto; di questi 51 punti infatti ben 30 erano frutto di tiri dalla lunga distanza.
Al rientro in campo coach Passacquale le provava tutte per rientrare in gara: prima con tre lunghi e la “zona” e poi con quattro piccoli ma fatto sta che l'attacco in 6' produceva la miseria di soli 2 punti, troppo pochi per impattare la gara, specie se dall'altro lato, dopo un primo tempo in ombra, salivano in cattedra Lawmann e Chukwuka. In pochi minuti infatti il vantaggio dei ragazzi di Polidori saliva a 15 punti (57-42) per poi arrivare a 19 sul 61-42 e sul 74-55 che mandava tutti all'ultimo mini riposo.
Con ormai poco da perdere i biancoverdi del Penta Basket negli ultimi 10' provavano il tutto per tutto. Sorretti da un Nardi in ottima vena (19 punti per lui) e aiutati dalla “zone-press”, i teramani iniziavano a rosicchiare punto su punto fino ad arrivare a 2'30” dalla fine sul -8 (84-76) e palla in mano ma la rimonta in pratica si fermava lì. Minora con un'altra “bomba” e ed un paio di canestri di Lawmann davano al Nereto il 96-78 finale e due punti buoni per migliore la classifica in vista dei play-out.
Amareggiato, Raffaele Sannicandro, presidente del Penta Basket, a fine gara ha commentato: «Abbiamo terminato la gara con 18 punti sul groppone, che rappresentano uno dei passivi più pesanti accumulati in stagione. Sono un po' deluso ma, non per cercare alibi, bisogna ammettere che siamo venuti a Nereto senza ben 3 giocatori e con uno recuperato nel corso di questa settimana. Probabilmente più di così non potevamo fare anche se c'è il rammarico, per come è andata la gara, che con un po' più di attenzione in difesa nei quarti centrali forse la partita avrebbe potuto prendere una piega diversa. Adesso la pausa arriva provvidenziale, stacchiamo un po' la spina per recuperare gli infortunati e poi penseremo alle ultime due partite di campionato».
Adesso una settimana di stop, in coincidenza con le feste Pasquali, e poi si tornerà in campo sabato 10 aprile in casa contro la Bls Lanciano, formazione che proprio con il Penta Basket si sta giocando la 6^ posizione nella griglia Play-off.


Nereto Basket - Penta Basket Teramo 96-78 (19-18, 51-40, 74-55)
NERETO BASKET: Sbranchella 3, Ippoliti, Minora 33, Lattanzi, Camaioni 8, Marchionni 9, Rossoli 11, Lawmann 18, Chukwuka 14, Pelliccioni.
PENTA BASKET TERAMO: Binchi, Innamorati, Moretto, Bartolini 13, Nardi 19, Mignogna 3, Squillace 4, Di Carlo 18, Merlini 4, Di Anastasio 17.

29/03/2010 10.40