Delfino Pescara. Di Francesco:«è cambiato tutto»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6254



PESCARA. Solo un giorno di riposo, il lunedì trascorso, per il Pescara che ha ripreso ieri gli allenamenti in vista del match casalingo di sabato 3 aprile con il Cosenza. Tutti a disposizione del tecnico Di Francesco eccezion fatta Zizzari, out per un problema muscolare, Inglese, ne avrà per 3 settimane a causa di una lussazione alla spalla e Verratti, che appena rientrato da Bologna attende nuovi consulti da parte dello staff medico biancazzurro. Fuori causa anche D'Alterio, operato ieri in mattinata per una lesione parziale del tendine rotuleo destro.
Per non spezzare il ritmo partita della squadra (domenica la prima divisione osserverà l'ultimo turno di riposo stagionale, ndr) il club adriatico ha organizzato un'amichevole ufficiale sabato pomeriggio alle ore 15 allo stadio comunale di Loreto Aprutino. L'avversario di turno, ingresso ovviamente libero, sarà il Foligno che milita nel campionato di prima divisione girone A. Il test, utilissimo per Di Francesco al fine di testare nuove soluzioni tattiche, servirà anche da termometro per valutare l'attuale stato di salute della squadra.
I biancazzurri, che hanno denotato soprattutto miglioramenti in fatto di gioco, possesso palla e solidità difensiva, vengono da 2 vittorie consecutive. 6 punti che hanno riacceso la speranza di raggiungere il Verona, che conserva tutt'ora 5 lunghezze di vantaggio.
«È cambiato tutto rispetto qualche settimana fa» – sottolinea soddisfatto il tecnico Eusebio Di Francesco – «siamo più concentrati lungo tutto l'arco dei novanta minuti ed i risultati si vedono. Il ritiro che abbiamo fatto in Emilia due settimane fa ha cementato ulteriormente il gruppo. La distanza dal Verona non è eccessiva ma dobbiamo pensare giorno per giorno».
«Certo i due successi con Spal e Taranto» – prosegue il tecnico biancazzurro – «hanno aumentato l'autostima del gruppo. Ora siamo maggiormente convinti dei nostri mezzi».
I miglioramenti non si limitano soltanto a concentrazione ed attenzione: «mi è piaciuta molto la fase difensiva della squadra. Abbiamo messo più volte in fuorigioco gli avanti del Taranto. Contrariamente ad altre volte poi siamo riusciti a finalizzare una delle occasioni da gol create».
La sosta arriva forse in un momento non opportuno: «per noi non cambia nulla» – conclude Di Francesco – «sarà una settimana come tante visto che sabato abbiamo organizzato una amichevole di livello contro il Foligno».

Andrea Sacchini 24/03/2010 8.44