Delfino Pescara. Iniziato da ieri il ritiro in vista di Ravenna

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2865



FORLÌ. Il Pescara da ieri è in ritiro in terra romagnola per preparare al meglio la gara esterna di domenica a Ravenna. 24 sono i biancazzurri convocati da Di Francesco. Tutti gli elementi della rosa eccezion fatta gli infortunati Prisco, Verratti e Gessa, rimpiazzati dai Berretti De Deo, Inglese e Capuano.
Il mini-ritiro di Forlì, che sarebbe dovuto partire già da martedì, è stato ritardato di due giorni per l'assenza di campi di allenamento nella regione, molti dei quali rovinati dalle abbondanti piogge degli ultimi giorni.
Di Francesco, che nelle passate settimane ha lavorato molto sul piano tecnico e tattico, questa settimana si dovrà trasformare in psicologo, per capire i problemi di fondo di una squadra valida tecnicamente ma bloccata per qualche motivo a livello psicologico.
I biancazzurri sono reduci da 2 sconfitte consecutive. Soprattutto l'ultima, domenica scorsa all'Adriatico contro il Portogruaro, la squadra ha dato netta impressione di aver perso la bussola. Non che nelle precedenti partite si sia visto un gioco spumeggiante, ma laddove era possibile negli ultimi due match si sono segnalati preoccupanti passi indietro.
Il secondo posto in classifica non è poi tanto lontano, ma altrettanto vicina è l'uscita dalla zona play-off in un campionato tanto equilibrato quanto privo di importanti contenuti tecnici.
«Fino a due settimane fa guardavamo al Verona» – racconta l'amministratore Sebastiani – «ora dobbiamo vedere le nostre concorrenti che sono alle spalle. Le sconfitte creano sempre preoccupazioni. Ora l'obiettivo è lottare per rimanere in zona play-off. Per l'ennesima volta questo campionato si è dimostrato estremamente equilibrato».
Domenica mancheranno, oltre gli infortunati Prisco, Verratti e Gessa, anche gli squalificati Bonanni ed Olivi. Quest'ultimo dovrebbe essere rimpiazzato da Romito, mentre sull'esterno è pronto Carboni. In alternativa centrocampo a tre con Tognozzi, Dettori e Coletti.
Con il Ravenna potrebbe esserci l'ennesimo cambio di modulo. Ieri infatti in occasione della classica partitella del giovedì Di Francesco ha mischiato le carte, provando moduli diversi e nuove soluzioni offensive in vari frangenti di gioco.

Andrea Sacchini 05/03/10 11.33