Basket. Panthers Roseto vincenti a Chieti : 73-48

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1880



CHIETI. Le Panthers Roseto tornano a convincere e lo fanno battendo largamente, 73-48, l'attuale diretta rivale per la conquista del quinto posto della Serie B regionale.
Il giusto approccio alla gara è visibile subito nel 4-0 rosetano dopo 1:10'' di gara che diventa 8-0 al 4'
grazie soprattutto ad un'ispirata Chiara Giannitto, autrice di 11 dei sui 20 nel primo quarto, a grande
attenzione difensiva e ad una collaborazione corale offensiva, tutte le ragazze rosetane dello "starting
five" a segno già nei primi 10', per il netto 21-11 iniziale.
Pur difendendo in maniera molto fisica, le volenterose ragazze teatine, per la gran parte diciassettenni, trovano difficoltà offensive contro la buona e attenta difesa rosetana, soprattutto a rimbalzo difensivo, e soccombono 12-29 al 15' salvo tentare un rientro, guidate dai 6 punti della Protani, nei pressi dell'intervallo grazie ad un calo di intensità delle rosetane, per il 34-25 rosetano di metà gara.
I primi istanti della ripresa mostrano i due teams gestire in maniera confusionaria i possessi offensivi con le
Panthers in grado di segnare soli 2 punti dopo 4', dal vantaggio 27-36, salvo far valere poi la maggiore
esperienza, assieme ad episodi favorevoli come la tripla di Marta Pacioni allo scadere dei 24'', capitalizzare dalla "lunetta" dei tiri liberi e tornare al coinvolgimento offensivo di tutte le effettive per un tranquillo 52-35 di inizio ultimo quarto.
Il Cus tenta l'ennesimo recupero provando anche una "zona alta spinta a metà campo" e riesce nell'intento di rosicchiare qualche lunghezza di svantaggio, grazie anche agli 11 totali del quarto del duo Petrillo-Protani, ma i 5 punti, con una tripla, della rosetana Irene Nardi, peraltro teatina ed ex del CUS, e la
freddezza dalla lunetta della 19enne Martina Perletta, assieme al controllo dei rimbalzi del duo Emilia
Vasile-Marta Pacioni, 8 totali in due nel solo ultimo quarto, lanciano le Panthers al 57-43 del 35' fino alla
dilatazione del +25 finale, 73-48, impreziosito dalla tripla "in corsa" di Martina Perletta allo scadere del termine.
Pur ammettendo la parziale scusante della giovane età delle avversarie, inesperte e poco abituate alla gestione di alcune situazioni di gioco, le ragazze rosetane hanno esibito un approccio diverso alla gara mostrandosi più concentrate, un gioco più strutturato e capace di coinvolgere offensivamente tutte le atlete in campo, ripartendo equamente le responsabilità offensive, aspetto che finora è stato uno dei punti deboli del team.

Tabellini:
CUS Chieti - "L'AQUILA PER LA VITA" PANTHERS ROSETO
48-73
(11-21; 25-34 [14-13]; 35-52 [10-18]; 48-73 [13-21])

CUS Chieti
DI DOMIZIO 0; PROTANI 11; Micucci 4; STORACI 5; PETRILLO 15;
Di Niro 0; Capone 0; CINALLI 6; Belfatto 4; Micomonaco 0;
Picciani 3;
coach Ghilardi

"L'AQUILA PER LA VITA" PANTHERS ROSETO
Saraullo 0; MARCONE 2 (1/6; 4 rimb); GIANNITTO 20 (6/11 da2;
1/3 da3; 5/5 TL, 9rimb., 4 ass.); PACIONI 13 (5/11 da2; 13
rimb.; 6 rec.); VECCHIATI V. 9 (4/11; 4rimb.); Brocco 0;
NARDI 7 (2/4 da2; 1/1 da3); Perletta 12 (1/3 da2; 1/1 da3;
8/10 TL); Vasile 9 (4/6 da2; 9rimb)
Coach De Bernardi


22/02/2010 10.22