Fis Carving Cup: due giorni di gare a Ropccaraso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4749



ROCCARASO. Sulla pista Gravare Corte di Roccaraso si è disputata ieri la gara di Slalom Carving, quarta prova del Campionato del Mondo Fis Carving Cup.
La copiosa neve portata dal vento nella notte non ha fermato la macchina organizzativa e il sole si è affacciato ad ammirare gli atleti impegnati sulla tecnica pista Gravare Corte ricca di salti, dossi e cambi di pendenza.
Nella gara maschile Marco de Martin (Texcart), già vincitore delle qualifiche, si è imposto relegando il generoso Gianluca Grigoletto al secondo posto. Il veneto di Parola (BL) ha sciato in modo regolare e aggressivo interpretando nel migliore dei modi i salti e scegliendo la migliore strategia di gara. Gianluca Grigoletto (Colmar), partito per la finale con il sesto tempo di qualifica e quindi quarto atleta a scendere, ha sperato nella vittoria sino in fondo, specie dopo aver messo alle spalle la coppia dei fratelli Bergamelli (Colmar). Giancarlo ha sciato in modo pulito nella parte bassa del tracciato incappando in una piccola sbavatura in alto che probabilmente gli ha precluso, se non la vittoria, il secondo gradino del podio.
Thomas invece, leader della classifica generale e di specialità, è caduto sulla linea del traguardo, dopo un miracolo compiuto per andare a prendere l'ultima e fondamentale boa direzionale piazzata con sapiente “cattiveria” da Mauro Robustelli.
Avvincente e spettacolare anche la finale femminile. La fiorentina Martina Giunti (Texcart) è diventata la protagonista assoluta della carving cup femminile scalzando Melanie Bürgener (Stoeckli/RTC) dalla leadership in classifica.
L'azzurra sta attraversando un momento di forma straordinario, scia con facilità e riesce ad essere una spanna sopra tutte le avversarie. Chi si mangia maggiormente le mani è Stefania Burba (Colmar) che sembra abbonata ai secondi posti. La prova della monzese è stata generosa e sembrava sino all'ultimo che potesse portare alla tanto agognata vittoria, specie dopo aver sopravanzato la Bürgener. Poi è scesa la Giunti che ha ribadito la sua superiorità. La sfida è comunque accesissima, perché ora Melanie Bürgener e Martina Giunti sono appaiate in testa all'overall con 810 punti.
Ora la carovana della Fis Carving Cup si sposterà a Zakopane, in Polonia il 20 e 21 febbraio, per il campionato europeo che assegnerà le medaglie prima di tornare nuovamente in Italia con la tappa dell'Abetone del 6 e 7 marzo. Poi gran finale a Sauze D'Oulx il 13 e 14 marzo, dove arriverà anche il villaggio promozionale Renault Koleos Skitour con i test drive e le mille attività proposte da R101, radio ufficiale dello skitour.

Ottima la prova del giovane Giovanni Fortunato dello sci club Vesuvio che è riuscito a piazzarsi al quattordicesimo posto, mentre il suo compagni di squadra Luca Visconti ha concluso al sedicesimo posto. Galvanizzati da questo risultato è probabile che l'intera squadra Giovani della società partenopea, guidata dall'allenatore Grimaldi, parteciperà al campionato europeo di Zakopane


CLASSIFICA SLALOM CARVING FEMMINILE
1. Martina Giunti ITA Texcart 37”65
2. Stefania Burba ITA Colmar 38”58
2. Melanie Bürgener SUI Stöckli/RTC 38”74
4. Giorgia Bortolotti ITA Colmar 39”00
5. Stefania Malagnini ITA CTI 42”81

Classifica Coppa del Mondo Carving femminile
1. Martina Giunti ITA 810 punti
Melanie Bürgener SUI 810
3. Stefania Burba ITA 700
4. Giorgia Bortolotti ITA 590
5. Stefania Malagnini ITA 394

CLASSIFICA SLALOM CARVING MASCHILE
1. Marco de Martin ITA Texcart 34”05
2. Gianluca Grigoletto ITA Colmar 34”29
3. Giancarlo Bergamelli ITA Colmar 34”31
4. Thomas Bergamelli ITA Colmar 34”88
5. Marcel Stoessel SUI Stöckli/RTC 35”23

Classifica Coppa del Mondo Carving maschile
1. Thomas Bergamelli ITA 762 punti
2. Giancarlo Bergamelli ITA 608
3. Marco De Martin ITA 601
4. Gianluca Grigoletto ITA 563
5. Renè Stössel SUI 548


08/02/2010 9.50