Il Pescara fa proprio il derby superando 2-0 in trasferta la VdG

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3477


AVEZZANO. Il Pescara con l'orgoglio espugna con merito 2-0 lo stadio Dei Marsi di Avezzano e si rilancia in zona di alta classifica. Decisiva la doppietta di Vitale tra il 28esimo ed il 35esimo del secondo tempo.
Buona prestazione nel complesso dell'undici di Di Francesco che, dopo una buona partenza, ha saputo resistere agli assalti di una generosa Valle del Giovenco piazzando nella ripresa l'uno-due vincente con il neo-entrato Vitale.
Per i biancazzurri decisi passi in avanti rispetto la passata gestione Cuccureddu in fatto di vivacità e velocità di manovra. Il gioco sulle fasce, arricchito dal buon impatto sulla partita del neo-acquisto Soddimo, ha spesso e volentieri messo in crisi l'undici biancoverde.
Tranne qualche brivido ad inizio ripresa e nel finale di primo tempo, buona anche la gestione del risultato di Olivi e compagni, che hanno coperto ogni spazio concedendo davvero poco alla Valle del Giovenco.
Ottimo inizio di gara del Pescara che al quarto d'ora costruisce con Soddimo una clamorosa palla gol. L'ex esterno della Sampdoria, in piena area di rigore, da ottima posizione anche se decentrata non inquadra lo specchio della porta. Al 35esimo la prima risposta della Valle del Giovenco è affidata a Caccavallo, che liberato in area manda di poco la sfera sul fondo.
Allo scadere della prima frazione di gioco ancora biancoverdi insidiosi con Bettini, che in contropiede a tu per tu con Pinna calcia abbondantemente alto.
Nella ripresa pronti-via ed è Pinna a salvare il risultato su una conclusione ravvicinata di Caccavallo. Al decimo Sansovini da fuori area calcia di poco a lato.
Al 26esimo l'episodio che cambia la storia del match: sostituzione di Soddimo con Vitale. Passano due minuti ed il gioiello della primavera biancazzurra di testa in area corregge una precisa punizione di Coletti. Al 35esimo il raddoppio è firmato ancora da Vitale, che raccoglie un pallone dal limite e di sinistro indirizza la sfera nel sette dove Bifulco non può nulla.
Per il Pescara la prima vittoria del 2010, oltre ad avere positive ripercussioni sul morale, significa anche un deciso ed importante passo in avanti in classifica generale. Anche se il Verona ha fatto risultato pieno in casa con il Cosenza, dagli altri campi sono arrivate buone notizie per la squadra di Di Francesco che è salita al terzo posto in classifica, a meno 4 dal Verona e meno 1 dalla Reggiana seconda.

TABELLINO

VALLE DEL GIOVENCO: Bifulco, Di Berardino, Pomponi, Petitto, Molinari, Bettega, De Angelis, Locatelli (35'st Choutos), Negro (26'st Laboragine), Caccavallo (24'st Berra), Bettini. A disposizione: Merletti, Morgante, Giordano, Cipolla. Allenatore: Bonetti.
PESCARA (4-2-3-1): Pinna; Zanon, Petterini, Olivi, Mengoni; Coletti, Dettori; Ganci (12'st Carboni), Soddimo (26'st Vitale), Sansovini; Zizzari (12'st Artistico). A disposizione: Prisco, Romito, Medda, Berardocco. Allenatore: Di Francesco.
ARBITRO: Baratta della sezione di Salerno.

Andrea Sacchini 25/01/2010 8.32