Ad Atri la commissione del premio nazionale "Giuseppe Prisco"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1605

Lunedì 6 marzo, nell'Aula magna di Palazzo Duchi d'Acquaviva di Atri, alle ore 15.00, la commissione del Premio nazionale “Giuseppe Prisco alla lealtà, correttezza e simpatia sportiva” incontrerà, come consuetudine, gli studenti iscritti ai corsi di studio sullo sport, tutti attivati dall'Università degli Studi di Teramo: il Corso di laurea in Scienze giuridiche, economiche e manageriali dello sport, quello magistrale in Management dello sport e delle imprese sportive, il master universitario di primo livello in Diritto ed economia dello sport nell'Unione europea e il dottorato di ricerca in Critica storica, giuridica ed economica dello sport.
Tema dell'incontro, moderato da Adolfo Noto, docente del Corso di laurea in Scienze giuridiche, economiche e manageriali dello sport, sarà “Calcio e televisione: diritti… ma anche doveri”, argomento di attualità sul problema della gestione collettiva o soggettiva dei diritti televisivi del calcio.
La commissione nazionale del Premio, presieduta da Sergio Zavoli, è composta da Gabriele Carletti, delegato allo sport universitario dell'Ateneo di Teramo, dai giornalisti Edmondo Berselli, Candido Cannavò, Italo Cucci, Antonio Ghirelli e Giorgio Tosatti e dal presidente del Comitato “Giuseppe Prisco”, Corinto Zocchi.
Sempre lunedì, nel corso della mattinata, la commissione si riunirà per individuare la terna di nomination per ciascuna delle tre categorie – presidente, allenatore, giocatore – fra le quali saranno scelti i vincitori della quarta edizione del Premio.
Anche quest'anno sarà assegnato il Premio speciale “Nando Martellini” per la categoria giornalisti sportivi, dedicato al popolare giornalista, componente anche lui del Prisco.
Il sodalizio fra l'Università degli Studi di Teramo e il Premio ideato dal gruppo abruzzese degli amici di Giuseppe Prisco – Corinto Zocchi, Luigi Federici, Eliodoro D'Orazio, Mario Del Trecco e Marcello Zaccagnini – è iniziato quatto anni fa.
Lo scorso anno il premio è andato al dirigente della Sampdoria Riccardo Garrone, all'allenatore dell'Udinese Luciano Spalletti e al giocatore Gianfranco Zola. Il premio speciale di giornalismo “Nando Martellini” è stato attribuito a Bruno Pizzul.
04/03/2006 16.25