Eccellenza: il Montesilvano si regala un Natale sereno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4413


MONTESILVANO. Nella 19^ giornata di campionato il Montesilvano supera in casa 2-1 la Rosetana e chiude nel migliore dei modi l'anno. Ma il regalo più bello da scartare sotto l'albero lo riceve dal San Nicolo' che, battendo il Teramo con un sonoro 1-4, riporta i neroverdi ad un solo punto dalla vetta.
Era molto importante tornare al successo tra le mura amiche e riscattare il passo falso di Castel di Sangro della scorsa giornata. Mister Savini, che ha dovuto fare a meno anche di Fedele, ultimo infortunato in ordine di tempo , ha buttato subito nella mischia tre dei nuovi arrivati. Dal primo minuto così in campo una difesa nuova per tre/quarti, con Adorante A., Grasso e Pollino, ad affiancare il “veterano” Spoltore. In attacco ha esordito dall'inizio Mainella che ha affiancato Farias.
Per gli ospiti mister Natale, che ha dovuto fare a meno dello squalificato Ricci, ha proposto un prudente 4-5-1 con Ferrandina terminale d'attacco.
La gara, disputata su un campo in pessime condizioni, è partita subito con il vantaggio dei padroni di casa. Al 6' è Carafa che di testa sfrutta al meglio un angolo di Tatomir: 1-0. La Rosetana si fa vedere dalle parti di Pompei solo alla mezz'ora con una conclusione di Marinozzi, controllata da Pompei. Tre minuti più tardi è strepitoso Pompei a salvare su Marini, lasciando colpevolmente solo dalla difesa neroverde nel cuore dell'area di rigore. Passa un minuto e ancora biancoblù pericolosi con il servizio in profondità per Ferrandina anticipato dall'estremo di casa. Il primo tempo termina con una bella azione corale del Montesilvano, conclusa con un gran destro dalla distanza di Carafa terminato di poco alto sulla traversa.
La ripresa si apre con gli uomini di Savini ancora in avanti alla ricerca del gol che significherebbe tranquillità. Ma sia Farias al quinto, sia capitan De Filippis cinque minuti dopo sono imprecisi nelle conclusioni, nonostante le posizioni favorevoli al momento della battuta. Al 20' così nelle poche sortite offensive della Rosetana (scesa al “Mastrangelo” con il chiaro intento di portar via un punto) arriva l'episodio che riapre la gara. Ferrandina dalla destra supera due uomini e in area viene affrontato da Spoltore che lo mette giù: per l'arbitro Orsini di Chieti è calcio di rigore. Dal dischetto lo stesso numero nove sigla l'1-1, spiazzando Pompei. Il Montesilvano tenta di reagire dalla doccia fredda e si riversa in avanti sospinto anche dal risultato che giunge da Teramo.
Così dieci minuti dopo arriva il gol vittoria. Da un'azione d'angolo, De Filippis rimette la palla in area e Farias è bravo prima ad eludere il fuorigioco e poi a battere il portiere d'interno destro: 2-1. La Rosetana a questo punto tenta il forcing finale: prima Ferrandina di testa su invito dalla sinistra di Di Lisio, poi nei minuti di recupero, con una conclusione dal limite di Pellanera, fuori di poco. Termina dopo quattro minuti di recupero una gara dominata sotto il profilo del gioco dal Montesilvano ma la Rosetana ha provato fino alla fine a portare via un punto dal “Mastrangelo” con pericolose azioni di contropiede.

TABELLINO

MONTESILVANO: (4-4-2) Pompei 7.5, Adorante 6, Grasso 6.5, Tatomir 6.5, Pollino 6, Spoltore 6, Mainella 6, Carafa 7, Farias 7 (38'st Cafarelli s.v.), Vespa 6.5 (30'st Di Giuseppe s.v.), De Filippis 6.5. In panchina: Di Ferdinando, Sorrentino, Costantini, Verzilli, Campagnoni. All.: Savini 6.5

ROSETANA: (4-5-1) Merletti 6, Pellanera 6, Ferri 5.5, Berardinelli 5, Marini 6, Iachini 6, Mattucci 5 (7'st D'Ignazio 5.5), Di Lisio 6.5, Ferrandina 7, Marinozzi 6, Perletta 5. In panchina: Zampacorta, Montecchia, D'Andrea, Filipponi, Lodovichetti, Ragnoli. All.: Natale 5.5

Arbitro: Matteo Orsini di Chieti 5.5 (Verrocchi e Di Nardo di Sulmona)
Reti: 6'pt Carafa, 21'st Ferrandina (Rig.), 29'st Farias
Ammoniti: Pompei, Spoltore e Di Giuseppe (Montesilvano), Perletta (Rosetana)
Spettatori: 150 circa
Note: recupero 0'pt, 4'st

23/12/2009 9.18