Vittoria casalinga per il Penta Basket

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5210




TERAMO. Il PalaSannicolò porta bene al Penta Basket Teramo che inanella la seconda vittoria sul nuovo campo di casa, battendo l'Olimpia Campobasso per 92-87 (23-24, 50-45, 66-61) al termine di una gara intensa dove gli attacchi si sono fatti decisamente preferire alle difese.
I teramani, decisi a riscattare i due passi falsi di Penne e Chieti, hanno subito impostato la gara su ritmi alti sfruttando la maggior velocità e perimetralità del pacchetto lunghi formato dal terzetto Ciardelli, Merlini, Bartolini (16pt e 13 rimbalzi). Dopo 5' il parziale arrideva ai biancoverdi per 14-7 ma dall'altra parte saliva in cattedra un “tarantolato” Scotto (33 punti alla fine) che “bomba” su “bomba”, riportava in scia l'Olimpia fino chiudere il primo quarto sul 23-24.
Nei due quarti centrali la partita scorreva senza troppi sussulti con il Penta Basket a gestire un vantaggio di 4-5 punti e l'Olimpia a rincorrere, cercando di appoggiare il gioco sui suoi esterni, in serata di grazia nel tiro dalla lunga distanza. Moretti da una parte, ormai una sicurezza in fase realizzativa (top scorer dei teramani con 23 pt) e Scotto dall'altra, davano vita ad un appassionante duello “attacco/difesa” che esaltava lo sparuto ma appassionato pubblico presente sugli spalti.
Dopo aver chiuso la terza frazione sul 66-61, il Penta Basket, in apertura di ultimo quarto, piazzava un 6-0 che dava il massimo vantaggio sul 72-61. Nel momento migliore del Teramo, uno scatto d'orgoglio consentiva agli ospiti di firmare un contro-parziale di 6-18 che li portava all'ultimo vantaggio a 4' dal fischio finale. A questo punto però gli arbitri salivano in cattedra (decisamente negativa la loro prestazione). Dopo aver fischiato un fallo antisportivo a Scotto, perdevano il controllo della gara, e nel tentativo di riequilibrare le sorti inanellavano una serie di “compensazioni” (quantomeno dubbio il quinto fallo sanzionato a Ciardelli) che avevano come risultato l'inasprirsi dei toni in una gara che fino a quel momento era stata intensa ma non cattiva. Il Penta Basket, comunque, con in campo i “4 piccoli” riusciva a gestire gli ultimi palloni, portando a casa il 92-87 che chiudeva le ostilità.
Raffaele Sannicandro, presidente del Penta Basket, a fine gara commentava la vittoria: «E' stata una gara difficile che potevamo chiudere decisamente prima, senza portarla fino agli ultimi possessi. Purtroppo, avanti di 10, abbiamo subito il ritorno di Campobasso che ha iniziato a metterla sulla bagarre ma siamo stati bravi a non perdere la testa e a gestire bene le ultime azioni. Adesso dobbiamo dare continuità all'ottimo lavoro che stiamo svolgendo in settimana, preparando al meglio la prossima partita».
Domenica prossima altra partita contro una squadra molisana in quel di Ripalimosani. La locale formazione, dopo un inizio di stagione scoppiettante, ha avuto qualche passo falso di troppo che li ha posizionati a centro classifica. Sfida, comunque, da non prendere sottogamba contro una formazione che in casa gioca sempre delle ottime partite.


Penta Basket Teramo – Olimpia CB 92-87 (23-24, 50-45, 66-61)
PENTA TERAMO: Ciardelli 6, Di Curzio 2, Mignogna 3, Bartolini 16, Moretti 23, Merlini 11, Di Carlo 16, Di Anastasio 14, Di Ferdinando ne, Nardi ne. All. Passacquale

OLIMPIA CB: Filipponio, De Vincenzo, Maldarella, Scotto 33, Pilla 14, Petrone 16, Pennacchio 14, Lagonigro 2, Tondi 2, Ciampitti 2, Coppola 4. ALL: Filipponio.

30/11/2009 9.09