1°Div/B. Lanciano-Taranto termina soltanto 1-1

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7287



LANCIANO. Il Lanciano non sfata il tabù del Biondi e non va oltre l'1-1 contro il quotato Taranto. Le reti tutte nel primo tempo. Vantaggio ospite di Corona al 13esimo e pareggio frentano di Turchi, il migliore in campo in assoluto, al minuto 35.
Per il Lanciano è l'ennesima partita casalinga senza i 3 punti. Questa volta però c'è poco o nulla da imputare agli uomini di Pagliari, che hanno disputato un match quasi perfetto macchiato solamente dalla disattenzione difensiva che ha portato al gol del Taranto. Hanno deluso tantissimo invece i pugliesi, mai in partita per lunghi tratti della partita in completa balia dell'avversario. A bocce ferme il punto ha soddisfatto il Taranto, lento e macchinoso nel gioco ma fortunato nei momenti decisivi della partita.
Tanti rimpianti invece per i frentani, che hanno sempre tenuto in mano il pallino del gioco ed hanno creato una serie interminabile di palle gol. Tanto da recriminare per il Lanciano anche per alcune discutibili decisioni della terna arbitrale. In particolare la rete del vantaggio annullata al 90esimo per un fuorigioco inesistente di Morante.
Per il resto c'è ben poco da rimproverare al Lanciano di ieri, veloce palla al piede nel cercare la verticalizzazione per le punte. Prestazione quasi perfetta anche per la retroguardia rossonera, che ha pagato a caro prezzo l'unica vera disattenzione della partita.
I frentani riprenderanno gli allenamenti martedì in vista del match di domenica prossima sul difficile campo del Rimini.

CRONACA

Dopo una buona partenza del Lanciano al 13esimo a sorpresa il Taranto passa in vantaggio con Corona, abilissimo a superare un paio di avversari e segnare dal limite. Il Lanciano subisce il colpo e 3 minuti il sinistro di Corona dalla distanza sfiora la traversa.
Al 18esimo prima occasione per i frentani con Mammarella che chiama Bremec alla facile parata a terra. Al 28esimo è il turno di Amenta che da buona posizione esalta ancora i riflessi dell'estremo difensore pugliese.
Al 34esimo il meritato pareggio è di Turchi, il più lesto ad approfittare di un erroraccio nel controllo del pallone di Bolzan nel cuore dell'area di rigore. Al 40esimo Moi di testa sugli sviluppi di un corner non inquadra di un nulla lo specchio della porta.
Prima del riposo altre due nitide palle gol per i frentani. Prima una conclusione di poco fuori di Sansone e poi una clamorosa traversa dal limite ancora dell'ex fantasista della Valle del Giovenco.
Stesso canovaccio nella ripresa: Lanciano in avanti alla ricerca del vantaggio e Taranto tutto schiacciato in difesa. Al decimo Improta e Di Cecco da due passi non trovano la battuta precisa a rete. Al 41esimo l'episodio che avrebbe potuto cambiare la storia del match con la rete ingiustamente annullata per fuorigioco a Morante. Prima del triplice fischio altra conclusione imprecisa di Sansone.

TABELLINO

LANCIANO: Chiodini, Vastola, Moi, Antonioli, Mammarella, Turchi, Di Cecco, Amenta, Sansone, Masini (19'st Morante), Improta (27'st Zeytulaev). A disposizione: Aridità, Coppini, Colombaretti, Perfetti, Marfisi. Allenatore: Pagliari.
TARANTO: Bremec, Calori (29'st Imparato), Migliaccio, Viviani, Bolzan, Felci, Mezavilla, Giorgino, Correa (13'st Scarpa), Corona, Russo (12'st Berretti). A disposizione: Barasso, Prosperi, Lolli, Nocentini. Allenatore: Brucato.
ARBITRO: D'Alesio della sezione di Forlì.

PRIMA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Andria-Cavese 1-0
Cosenza-Ternana 1-0
Foggia-Portogruaro 2-1
Giulianova-Pescina 0-0
Potenza-Rimini 2-1
Real Marcianise-Ravenna 0-1
Reggiana-Pescara 2-1
Verona-Spal 1-1
Virtus Lanciano-Taranto 1-1

Classifica: Verona 28 punti; Ternana 27; Pescara 24; Portogruaro 23; Ravenna e Cosenza 21; Reggiana, Taranto e Rimini 19; Giulianova e Virtus Lanciano 17; Spal e Pescina 16; Potenza e Foggia 15; Andria e Cavese 13; Real Marcianise 12.

Prossimo turno: Ravenna-Cosenza, Pescara-Foggia, Taranto-Verona, Ternana-Real Marcianise, Spal-Reggiana, Valle del Giovenco-Andria, Portogruaro-Potenza, Rimini-Lanciano, Cavese-Giulianova.

Andrea Sacchini 23/11/2009 8.47