1°Div/B. Il Giulianova alle prese con gli infortuni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6873



GIULIANOVA. Un Giulianova incerottato ha ripreso gli allenamenti ieri alla fattoria Cerreto in vista del difficile impegno di domenica al Fadini contro il Verona. Sarà un match difficilissimo per i giallorossi, che sono chiamati quasi alla mission impossible per bloccare la squadra del raggruppamento che ha meglio impressionato e convinto fino ad ora.
Bitetto però, come per l'ultima trasferta a Ravenna, dovrebbe rinunciare a diversi elementi importanti per infortunio. Non hanno giocato a Ravenna Del Grande, Carratta, Panetta, Melchiorri, Carbonaro e Sosi. L'obiettivo del tecnico e dello staff medico ovviamente è quello di recuperare almeno qualcuno di questi.
L'occasione sarà anche l'ideale per testare la forza dell'undici scaligero in un campo piccolo e caldo come quello del Fadini. Uno stadio che ha già costretto al mezzo passo falso una corazzata come il Pescara.
I giuliesi però proprio in questo periodo stanno affrontando il momento peggiore di questo inizio di campionato. I tanti infortuni e le continue difficoltà di reperire un campo da gioco stanno condizionando il torneo dei giallorossi, molto positivo fino a pochissime domeniche fa.
Col Ravenna la squadra non ha mai dato l'impressione di poter giocare ad armi pari con l'avversario. Dopo un buon primo tempo, squadra attenta ed ordinata in difesa, complice anche un rigore generoso l'undici di Bitetto ha sofferto il Ravenna. La maggiore causa della partita tutt'altro che positiva in terra romagnola è sicuramente da ricondurre ai tanti indisponibili. Proprio per questo sembra indispensabile un pronto ritorno sul mercato. Su tutti bisogna assolutamente rinforzare il reparto offensivo, numericamente scarno.
Di questo avviso è anche il tecnico giallorosso Leonardo Bitetto: «questo è un girone difficile e a questa squadra manca qualcosa. Non è facile giocare quando mancano 6 titolari. Ciò nonostante a Ravenna abbiamo giocato un buon primo tempo concedendo nulla all'avversario».
E quindi se da un lato comunque in casa Giulianova si pensa al presente, nella fattispecie all'incontro col Verona, la società comincia a guardarsi intorno alla ricerca di rinforzi validi in vista dell'apertura del mercato di gennaio.
Non è esclusa però al momento la possibilità di ingaggiare giocatori svincolati, gli unici che si possono tesserare in questo periodo.

Andrea Sacchini 28/10/2009 10.23