Nardoianni a PrimaDaNoi.it descrive il buon momento de L'Aquila calcio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2316



L'AQUILA. Consueta partitella in famiglia del giovedì per L'Aquila che ha affrontato la juniores rossoblù. Buone indicazioni per il tecnico Cifaldi che ha potuto provare nuovi giocatori e diverse varianti tattiche.
Prosegue dunque bene la preparazione della squadra in vista del match di domenica al Fattori col Real Montecchio. Per l'occasione, data l'indisponibilità certa per infortunio di Colella e le non perfette condizioni fisiche di Sparacio, Cifaldi potrebbe varare novità importanti in attacco. Tutto comunque dipenderà dalle condizioni di Sparacio, che in ogni caso non avrà i 90 minuti nelle gambe.
Da risolvere il dilemma attacco, per il resto lo schieramento dovrebbe essere lo stesso che 7 giorni fa ha meritatamente espugnato 3-1 Miglianico. Dal primo minuto spazio tra gli altri a Valentino Nardoianni, uno dei migliori di questa prima parte di campionato, che a PrimaDaNoi.it descrive l'ottimo momento della squadra: «l'atmosfera è quella giusta, ci applichiamo in allenamento e fino ad ora abbiamo visto i frutti in campo. Siamo sereni come tutto l'ambiente ma convinti che il campionato è lungo ed il lavoro da fare è ancora tanto».
«Domenica incontriamo il Real Montecchio» – va avanti il giovane calciatore aquilano – «e per noi saranno d'obbligo i 3 punti perché iniziamo un trittico di partite sulla carta più abbordabili di quelle disputate fino ad ora. Guai però sottovalutare l'avversario».
Dopo un primo tempo sofferto a Miglianico, la grande qualità tecnica e caratteriale de L'Aquila è venuta fuori col passare dei minuti: «già nel primo tempo avevamo avuto qualche buona occasione per andare in gol e dimostrato che riuscivamo a tenere bene il campo. Poi nella ripresa siamo venuti fuori con una grande prestazione e credo che il punteggio finale sia giusto».
Nell'ultimo turno di campionato dopo 5 turni è caduta l'imbattibilità della porta di Modesti. Ciò nonostante, come sottolinea Nardoianni, i 3 punti sono la cosa che conta di più: «a noi interessa vincere ed andare avanti in classifica. Era scontato che prima o poi avremmo preso gol. È arrivato alla sesta giornata, non è poco e in ogni caso non ci ha pregiudicato la vittoria».
«In classifica Atessa e Santegidiese corrono ma è ancora troppo presto per fare calcoli» – prosegue il difensore aquilano – «l'importante per adesso è restare a contatto con l'alta classifica. Bisogna stare tranquilli, dobbiamo soltanto pensare ad allenarci e poi vedremo in campo i frutti del nostro lavoro».
Nardoianni viene da un ottimo momento di forma condito da buone prestazioni. Domenica, tra l'altro, è stato autore di un pregevole assist con un cross preciso per Sparacio: «sì è un momento positivo per me e per la squadra ma non dobbiamo cullarci troppo sugli allori. Tutti noi cerchiamo di dare il meglio, io in primis perché sono giovane e devo sempre dare qualcosa in più».
«Al di là dell'assist o del gol» – conclude il giovane terzino classe 1989 – «l'importante è sempre vincere».
Nel frattempo il giudice sportivo non ha squalificato giocatori de L'Aquila. Squalificato per un turno però Domenico D'Eugenio, allenatore in seconda di Cifaldi.

Andrea Sacchini 16/10/2009 9.45