Ponzio Pescara. Respinto il ricorso per la partita con l'Arzignano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2030



PESCARA. La Federazione ha respinto il ricorso della Ponzio Pescara che chiedeva la ripetizione della gara persa con l'Arzignano. Il club abruzzese contestava la mancata espulsione di un giocatore del cinque veneto, ammonito per due volte ma non allontanato dal campo come da regolamento. Un errore tecnico gravissimo che ha condizionato pesantemente l'esito della gara. Gulizia tra l'altro (oltre il danno la beffa) 15 secondi dopo non essere stato espulso ha realizzato la rete del definitivo 4-2 in favore dell'Arzignano.
La Federazione, nonostante il ricco corredo di immagini televisive sull'accaduto fornite dalla Ponzio Pescara, ha respinto il ricorso giudicando il fatto “a completa discrezionalità dei direttori di gara”.
La sentenza, dall'esito incredibile visto che si sta parlando di errore tecnico e non di interpretazione da parte dell'arbitro, ha ovviamente deluso la dirigenza del sodalizio pescarese.
Il Dg della Ponzio, Ivano Di Sciascio, a PrimaDaNoi.it ha espresso tutta la delusione della società: «non abbiamo più nulla da dire. Siamo molto delusi da questa sentenza perché, secondo regolamento, dopo doppia ammonizione un giocatore deve essere espulso».
«Per noi Ponzio Pescara» – conclude Di Sciascio – «la vicenda è del tutto chiusa perché ormai non ha alcun senso».
Nel frattempo la Ponzio prosegue gli allenamenti in vista del prossimo match di sabato a Bisceglie.
Il cinque guidato dal tecnico Marzuoli è reduce da due sconfitte consecutive in campionato. Sabato scorso la Ponzio è stata battuta in casa 5-4 dalla Marca Futsal, una delle compagini più forti del torneo. Nonostante il rovescio il giovane mister dei pescaresi ha tratto indicazioni positive per quanto riguarda gioco e tenuta fisica. La Ponzio ha giocato bene ma soprattutto nel primo tempo non è stata capace di sfruttare le tante occasioni da gol create. Servono punti per la classifica e col Bisceglie occorrerà certamente maggiore cattiveria e precisione sotto porta.

Andrea Sacchini 16/10/2009 9.43