1°Div/B. Un brutto Lanciano perde 2-0 col Portogruaro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4346



LANCIANO. Capitombolo pesante per il Lanciano superato nettamente al Biondi 2-0 dal sorprendente Portogruaro. Le reti tutte nella ripresa al 14esimo con Marchi e 7 minuti dopo con Bocalon.
Risultato giustissimo per i valori tecnici espressi in campo, con i lancianesi irriconoscibili ed i veneti sempre più matricola terribile del girone B.
Prova assolutamente negativa dell'undici di Pagliari, incapace di creare seri grattacapi alla retroguardia ospite. Manovra disordinata del Lanciano al cospetto di un undici veneto compatto, ben organizzato che ha fatto della velocità e della proprietà di palleggio i suoi punti di forza.
L'assoluta mancanza di incisività sotto porta dei frentani questa volta è stata accompagnata dalla prestazione tutt'altro che felice della retroguardia rossonera, disattenta in entrambe le marcature ospiti.
Portogruaro in palla e pericolosissimo nelle azioni di ripartenza. Troppo prevedibile invece il Lanciano, che si è resto insidioso soltanto su calcio piazzato. Manovra lenta e macchinosa malgrado nella ripresa Pagliari abbia provato senza fortuna a modificare sistema di gioco.
Per il Lanciano il secondo ko interno della stagione apre scenari di crisi. A fine partita il tecnico Pagliari, fischiato da alcuni tifosi, si è assunto tutte le responsabilità per la prova incolore dei suoi. Anche se l'allenatore non è in bilico, come assicurato dalla presidentessa Valentina Maio, sarà indispensabile domenica fare risultato a Cosenza. Fuori casa, almeno fino ad ora, gli abruzzesi hanno sempre fatto meglio rispetto gli impegni al Biondi.

LA PARTITA

Avvio illusorio per il Lanciano che nei primi 5 minuti crea in due occasioni i presupposti del vantaggio. Al quarto cross di Perfetti per la testa di Morante che manda a lato. Un minuto dopo incornata di Vastola che termina di poco sopra la traversa.
Col passare dei minuti si spegne l'ardore dei rossoneri ed il pallino del gioco passa nelle mani del Portogruaro pericoloso con Siniscalchi e Marchi a cavallo del 20esimo.
Alla mezz'ora punizione insidiosa di Oshadogan dal limite con Rossi in difficoltà. Un minuto dopo Marchi per i veneti a tu per tu con Chiodini si fa ipnotizzare dalla tempestiva uscita del portiere frentano. Da qui in poi è un susseguirsi di azioni manovrate pericolose per gli ospiti che nella ripresa colpiscono due volte. Al 14esimo Marchi sugli sviluppi di un corner è il più lesto di tutti di testa ad insaccare la sfera.
Al 21esimo il punto del definitivo 2-0 porta la firma di Bocalon che a porta sguarnita deposita in rete una precedente conclusione di Cunico mal controllata da Chiodini.
Il match in sostanza si chiude qui con il Lanciano capace soltanto di una minima reazione con una volé di Amenta, al 25esimo, ben controllata da Rossi.
Nel Lanciano il tecnico Pagliari ha scelto il 4-4-2 classico. Chiodini tra i pali. Linea difensiva a quattro con Oshadogan, Colombaretti, Coppini ed Antonioli. A centrocampo Vastola, Sacillotto, Mammarella e Perfetti. In avanti tandem Morante-Masini. A match in corso hanno fatto il loro ingresso in campo Improta, Turchi ed Amenta.
Nel Portogruaro mister Carboni si è affidato al seguente undici titolare: Rossi, D'Alterio, Gotti, Siniscalchi, Madaschi, Vicente, Espinal, Scozzarella, Cunico, Bacalon e Marchi. Ha diretto l'incontro Costantini della sezione di Perugia. Prima del calcio d'inizio osservato un minuto di raccoglimento per le vittime italiane di Kabul.

PRIMA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Andria-Cosenza 1-0
Foggia-Ravenna rinviata
Giulianova-Pescara 1-1
Valle del Giovenco-Rimini 2-0
Potenza-Real Marcianise 0-2
Reggiana-Cavese 1-0
Taranto-Spal 1-2
Verona-Ternana stasera
Lanciano-Portogruaro 0-2

Classifica: Ternana 12; Portogruaro 12; Pescara 9; Giulianova 8; Reggiana 7; Taranto 7; Verona 6; Foggia 6; Ravenna 6; Cosenza 6; Spal 6; Pescina VG 5; V. Lanciano 5; Cavese 4; Potenza 4; Rimini 4; R.Marcian. 3; Andria 3.

Prossimo turno: Cosenza-V. Lanciano; Pescara-Andria; Portogruaro-Giulianova; R.Marcian.-Pescina VG; Ravenna-Verona; Rimini-Cavese; Spal-Potenza; Taranto-Reggiana; Ternana-Foggia.

Andrea Sacchini 21/09/2009 9.07