L'Aquila calcio. Bomber Colella:«il nostro punto di forza? La città intera»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1630



L'AQUILA. Clima disteso e sereno alla ripresa degli allenamenti in casa L'Aquila dopo la splendida vittoria di domenica per 4-0 sull'Elpidiense.
Successo limpido che ha portato alla luce una squadra pronta a lottare per obiettivi prestigiosi. La bella giornata di domenica, ricca di significati che certamente trascendono lo sport, non poteva chiudersi meglio.
L'eroe di giornata, con una doppietta di pregevole fattura, è stato Cristiano Colella, non a caso uno che in carriera ha calcato con buoni risultati i campi della serie C: «non poteva andare meglio sia per me sia per la squadra. Come tutti sanno questa era la prima di campionato dopo tutto quello che è successo a L'Aquila. Tutti noi ci tenevamo a far bene e a far gioire tutti gli aquilani anche se solo per una domenica».
Al di là della prestazione eccezionale del singolo, nella fattispecie proprio Colella autore delle prime due reti, anche la prova della squadra nel suo complesso è stata priva di sbavature: «sicuramente. Già comunque dalle tre partite di Coppa Italia abbiamo fatto undici gol e ne abbiamo subiti solo due. Questo testimonia che la squadra è compatta, gioca bene, attacca e difende bene. Per questo i meriti devono essere suddivisi tra tutti».
La partita L'Aquila-Elpidiense ha dato l'impressione di due squadre dal livello tecnico molto diverso tra loro. Colella però non è dello stesso avviso: «alcune volte le gare si sviluppano in maniera imprevista. Fino al risultato di 1-0 la partita è stata equilibrata, poi dopo il raddoppio è chiaro che l'Elpidiense sbilanciandosi ha concesso a noi il fianco per le ripartenze. Nessuna partita è facile».
«Il bel successo ad ogni modo» – prosegue il bomber aquilano – «non deve farci dimenticare che questo sarà un campionato lungo e difficile. Noi dobbiamo continuare su questa buona strada e sono sicuro potremo toglierci importanti soddisfazioni».
Grinta, determinazione, qualità morali e gruppo unito sono quattro caratteristiche riconosciute da tutti alla squadra de L'Aquila. Nessuna di queste, però, è il vero punto di forza dei rossoblù secondo l'attaccante ex Castel di Sangro e Morro D'Oro: «il punto di forza de L'Aquila è la città di L'Aquila. L'Aquila è stata profondamente colpita e da quando sono qui ho notato da parte della popolazione una forza di reazione incredibile. Tanta voglia di ricominciare e di ripartire. Questa grande forza della città si sta trasmettendo alla squadra».
La conclusione è dedicata ai possibili obiettivi stagionali de L'Aquila: «lotteremo per delle posizioni importanti. Dire di vincere o parlare di play-off ora è del tutto prematuro. Siamo una squadra composta da buoni giocatori, il gruppo è ottimo e la società che abbiamo alle spalle è importante. Poi come ho già detto il fatto di avere una città alle spalle può aiutarci ad entrare nell'annovero delle pretendenti alle zone alte della classifica».

Andrea Sacchini 09/09/2009 7.54