Automibilismo Master F3. Caldarelli chiude soltanto al 23esimo posto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1632



ZANDVOORT. Risultato deludente per Andrea Caldarelli che nel weekend di Zandvoort ha partecipato al primo master F3 non andando oltre la posizione numero ventitré. La gara internazionale è riservata alla categoria dei migliori piloti della Euro Series e dei campionati nazionali di Spagna, Germania, Italia e Gran Bretagna.
Il master sul circuito di Zandvoort è un appuntamento importante nel calendario motoristico della categoria, unico insieme alla tappa di Macao di fine estate.
Andrea Caldarelli, pilota della Toyota Driver Program, non ha vissuto un weekend positivo.
La prova della giovane guida abruzzese, partito in quattordicesima fila, è stata negativamente condizionata dai ripetuti problemi al set-up della vettura. Caldarelli in gara, ad ogni modo, ha riscattato in parte la pessima qualifica chiudendo la tappa al 23esimo posto. Bottino piuttosto magro considerando le indiscutibili qualità del pilota pescarese.
Per la cronaca sul circuito olandese si è imposto senza particolari difficoltà Valtteri Bottan. Il pilota finlandese, campione uscente della categoria Euro Cup F.Renault, ha preceduto al traguardo il connazionale Mika Maki. Gradino più basso del podio per Stefano Coletti, primo pilota del Principato di Monaco a chiudere nelle prime tre piazze.
A conti fatti successo strameritato per Bottan, primo finlandese a vincere un Master di F3, capace di dettare legge sin dalle prime qualifiche.
Caldarelli ha chiuso la prova finale ad 1'25.486'' dal vincitore della prova di Zandvoort.
Nella settimana in corso Caldarelli e la classe SG Formula saranno impegnati in una serie di test collettivi sul circuito di Magny-Cours in Francia. L'obiettivo, non soltanto di Caldarelli, è quello di migliorare sensibilmente le prestazioni delle vetture soprattutto dal punto di vista dell'assetto.

Andrea Sacchini 18/06/2009 9.18