La Penta Teramo Basket perde 77-65 con il Chieti.

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1524


TERAMO. Per il secondo anno consecutivo si infrangono in finale i sogni di promozione immediata della Penta Teramo Basket. Fatale ai teramani la sconfitta in Gara3 77-65 con l'Asd Chieti Basket. Parziali di 15-20, 31-30, 52-46 e finale 77-65.
I teatini, per merito di questa vittoria, sono promossi nella serie C regionale. Non sono però ancora del tutto svanite le speranze di promozione dei biancoverdi che puntano ora allo spareggio del 14 o 21 giugno prossimi contro la prima classificata del girone molisano di serie D.
Partita emozionante ed intensa davanti una discreta cornice di pubblico. Contesa equilibrata decisa in sfavore dei teramani da alcuni episodi sfortunati e dall'errata gestione del risultato a cinque minuti dalla fine.
Il Chieti ha cercato di imporre il proprio gioco sin dai primi minuti. Buona reazione però del Teramo che era riuscita a chiudere il primo quarto in vantaggio di cinque punti. Tra i padroni di casa da rimarcare la prova ottima di Zappacosta.
Risultato sempre in bilico che ha visto i teramani prima a condurre il punteggio e poi ad inseguire. Con rapidi contropiedi il Penta Teramo Basket ha condotto fino al 57-56 a cinque minuti dalla sirena finale. Proprio negli ultimi giri di orologio la reazione del Chieti, favorita da una serie interminabile di azioni offensive confuse da parte dei biancoverdi. Nel finale il 20-9 di parziale ha favorito il cinque teatino.
A caldo tutta la delusione e l'amarezza del presidente della Penta Teramo Basket, Sannicandro: «faccio i complimenti al Chieti per la vittoria. Per quanto ci riguarda ci abbiamo sempre creduto. Siamo arrivati a questa partita nelle migliori condizioni possibili e la vittoria in Gara2 ci ha dato morale. Alla fine il Chieti si è dimostrata più squadra di noi specie negli ultimi cinque minuti. Il campionato per noi non è ancora finito, dobbiamo giocare lo spareggio. Non possiamo e non vogliamo fallire. L'obiettivo della promozione non è affatto svanito».
08/06/2009 11.43