Giro d'Italia. Sastre vince la tappa sul Vesuvio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1817




VESUVIO. Carlos Sastre ha vinto la 19esima tappa del Giro d'Italia da Avellino al Vesuvio di 164 chilometri. Lo spagnolo in solitaria ha tagliato il traguardo precedendo di 21'' Pellizzotti e di 30'' Danilo Di Luca, che nella volata ha battuto il diretto avversario Menchov. Il ciclista abruzzese ha rosicchiato altri otto secondi al leader della classifica generale, ma a questo punto sono tramontate quasi del tutto le possibilità di rivederlo in rosa. Non tanto per il distacco da Menchov, soltanto 18'', ma piuttosto perché il russo ha a propria disposizione la cronometro di Roma nella quale è il favorito numero uno. Di Luca nonostante tutto proverà fino alla fine l'impresa, conscio che a questo punto non tutto dipenderà da lui. L'unica possibilità, infatti, è legata ad un'eventuale prova profondamente negativa di Sastre nella cronometro di domani.
Le tappe congeniali all'abruzzese sono ormai terminate e davvero un nulla separa Sastre dalla vittoria nel Giro del centenario.
Nella tappa di ieri pronti via e subito fuga di due corridori, Krivtsov e Facci, subito ripresi pochissimi chilometri prima del Vesuvio. Ad otto chilometri dal traguardo, dopo alcuni scatti tentati senza successo da Garzelli e Basso, ci prova Danilo Di Luca ma Menchov è attento. Ai meno otto nuovo affondo di Basso che insieme a Sastre guadagna qualche secondo sugli inseguitori. A cinque chilometri dal traguardo Sastre resta solo con una quarantina di secondi di vantaggio sul gruppo maglia rosa. È la fuga vincente dello spagnolo, mentre alle sue spalle è bagarre per gli altri piazzamenti. Di Luca dal canto suo tenta fino all'ultimo senza fortuna di staccare Menchov.
Nella frazione del Vesuvio non sono mancati colpi di scena senza conseguenze come la foratura occorsa a Menchov e la caduta di Armstrong.
All'arrivo è giustificata l'amarezza di Di Luca: «ci ho provato fino alla fine ma non sono riuscito a staccare Menchov. Fino all'ultimo chilometro non mollerò ma in caso di vittoria del russo sono pronto a fargli i complimenti. Io sono realista, nella cronometro di Roma Menchov è il favorito io dalla mia avrò tanti tifosi».
In classifica generale, Menchov è maglia rosa con 18'' di vantaggio su Di Luca. Seguono Pellizzotti, Sastre e Basso.
Oggi è prevista la ventesima e penultima tappa da Napoli ad Anagni di 203 chilometri. Non sono presenti particolari asperità ma il finale è in leggera salita con pendenze di circa il 4%. L'arrivo sembra congeniale a Petacchi, anche se ci sono lievissime possibilità per Di Luca.

Andrea Sacchini 30/05/2009 11.44